Parte di un terzo stadio di un razzo cinese Lunga Marcia 3B è caduto in India

Another ICT Guy

Parte di un terzo stadio di un razzo cinese Lunga Marcia 3B è caduto in India

A maggio 2021 la notizia della caduta di parte di un razzo cinese Lunga Marcia 5B ha avuto risonanza mondiale. Fortunatamente non ha avuto conseguenze di alcun tipo con un rientro nell’Oceano Indiano senza danni a cose o persone. Sabato sera (ora locale, intorno alle 19:45) anche il terzo stadio di un razzo Lunga Marcia 3B è rientrato, questa volta però alcune componenti sono arrivate fino al suolo, in India.

lunga marcia 3B

Allo stato attuale non si segnalano danni o vittime nella zona di Maharashtra (zona centro-occidentale del subcontinente). Non è la prima volta che parti di un razzo cadono al suolo e non sempre è stata “colpa” delle agenzie cinesi. Proprio poco prima che il razzo Lunga Marcia 5B rientrasse lo scorso anno, parte di un secondo stadio di un razzo Falcon 9 arrivò fino al suolo nello stato di Washington non causando danni a cose o persone. Sul finire del 2014 una situazione simile accadde con un altro Falcon 9 con alcune componenti che toccarono terra in Brasile.

Il razzo cinese Lunga Marcia 3B e i frammenti caduti in India

Come riportato da diverse fonti locali, l’agenzia spaziale indiana (ISRO) era stata avvisata dal Comando Spaziale statunitense del possibile rientro sul territorio nazionale di alcuni satelliti. In particolare l’attenzione si è focalizzata su parte del razzo cinese Lunga Marcia 3B che poi è effettivamente rientrato sopra l’India.

Gli abitanti hanno potuto vedere le classiche “scie luminose in cielo” tipiche dei rientri satellitari (e molto visibili di notte). Questa volta però al suolo, nel villaggio di Ladbori e in altri villaggi vicini, sono arrivati anche alcuni frammenti del terzo stadio. In particolare un anello metallico di circa 3 metri di diametro e 40 kg di peso, serbatoi di propellente e un altro anello metallico. Il primo anello metallico è atterrato a pochi metri da una casa (senza danneggiarla) mentre si sono udite diverse esplosioni. Queste ultime hanno spaventato gli abitanti facendoli rinchiudere nelle proprie case per circa mezz’ora.

Secondo l’astronomo Jonathan McDowell, e come riportato sopra, le parti sarebbero attribuibili a un razzo cinese Lunga Marcia 3B. Questo sarebbe stato lanciato intorno a febbraio 2021 e il suo compito era quello di portare in orbita un satellite militare TJS-6 utilizzato per rilevare lanci missilistici con gli infrarossi. Sempre grazie a McDowell è possibile avere un’idea dei parametri orbitali con un perigeo di 150 km e un apogeo di 34440 km.

Sembra che il problema principale sia stato il perigeo particolarmente basso che, per ogni orbita, ha comportato incontrare la resistenza dell’atmosfera facendogli perdere energia e portando poi al rientro in questi giorni. Per via dell’imprevedibilità di alcune variabili è difficile calcolare precisamente il momento del rientro. Questo però vale sia per il razzo cinese in questione sia per altri razzi. Per avere “rientri controllati” sarebbe necessario avere motori in grado di riaccendersi (cosa non semplice) e ancora propellente nei serbatoi. Un passo in avanti è stato fatto con i razzi spaziali riutilizzabili parzialmente (come Falcon 9) e ancora più importante con quelli completamente riutilizzabili (Starship). Via via questo genere di soluzioni diventerà sempre più comune riducendo questo genere di rischi.

Idee regalo,
perché perdere tempo e rischiare di sbagliare?

REGALA
UN BUONO AMAZON
!

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.