La Russia minaccia Wikipedia: multa da 4 milioni di rubli per ‘disinformazione sulla guerra’

Another ICT Guy

La Russia minaccia Wikipedia: multa da 4 milioni di rubli per ‘disinformazione sulla guerra’

Il governo russo ha minacciato di infliggere una pesante multa a Wikipedia nel caso in cui non venissero rimossi i contenuti in disaccordo con la sua narrativa sulla guerra in Ucraina. Nello specifico il Roskomnadzor, l’ente normativo russo sulle comunicazioni, ha annunciato di aver richiesto all’enciclopedia online di rimuovere una pagina contenente “materiali socialmente significativi inaffidabili, nonché altre informazioni proibite” sulle sue operazioni in Ucraina.

Il sito è accusato di aver intenzionalmente disinformato gli utenti russi, e potrebbe essere punito con una multa di fino a 4 milioni di rubli, circa 42 mila euro al cambio attuale. Il comunicato arriva a qualche giorno di distanza dalla multa minacciata a Google, pari a 8 milioni di rubli (84 mila euro al cambio attuale) o il 20% del fatturato annuo in Russia, nel caso in cui non sarebbero stati eliminati dei video di disinformazione secondo i canoni del Roskomnadzor. YouTube è uno dei pochissimi media occidentali rimasti attivi in Russia, dopo che il governo ha bloccato l’accesso a piattaforme come Facebook, Instagram e Twitter, in seguito all’invasione in Ucraina.

La Russia minaccia Wikipedia

Nel comunicato diffuso dall’ente normativo russo non sono presenti le pagine considerate diffamatorie per cui è richiesta la collaborazione di Wikipedia, ma nei primi giorni di marzo il team responsabile aveva ricevuto pressioni in seguito alla pubblicazione nella versione russa dell’enciclopedia di informazioni ottenute dal governo ucraino sul numero di morti fra civili ucraini e truppe russe. Il 3 marzo Wikipedia ha rilasciato poi un comunicato in cui ha sottolineato che non si sarebbe piegata alla censura sotto le minacce e le intimidazioni da parte di terzi.

Le nuove pressioni riguardano gli stessi argomenti, con Wikipedia che comunque non sembra interessata a rispondere alle richieste di censura. A NPR un portavoce dell’enciclopedia online ha infatti dichiarato che le informazioni su Wikipedia continuano ad essere verificate e costantemente “migliorate da un sempre crescente numero di editor volontari” al fine di offrire “informazioni gratis, libere e verificabili”. Il portavoce ha inoltre sottolineato che le richieste del governo russo non cambierano l’impegno profuso in tal senso.

Idee regalo,
perché perdere tempo e rischiare di sbagliare?

REGALA
UN BUONO AMAZON
!

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.