La sicurezza integrata dei Data Center di Acronis arriva anche in Italia

Another ICT Guy

La sicurezza integrata dei Data Center di Acronis arriva anche in Italia

Acronis annuncia oggi l’apertura ufficiale di un nuovo Acronis Cloud Data Center in Italia, e più precisamente a Roma. Il nuovo data center offrirà ai Service Provider una gamma completa di soluzioni di protezione informatica da proporre ai propri clienti per un accesso più rapido e una disponibilità e un controllo costante e puntuale dei dati. A collaborare con Acronis per il nuovo Data Center sarà Noovle che ha permesso di rendere possibile fisicamente la struttura ad Acilia, appunto in provincia di Roma.

Acronis: un importante passo in avanti per i Data Center

La rete globale degli Acronis Cloud Data Center comprende già sedi in Gran Bretagna, Svizzera, Francia, Germania e, più recentemente, Finlandia e Svezia. Con il nuovo data center di Roma, i Service Provider avranno a disposizione una nuova sede locale in cui archiviare in modo sicuro i dati business-critical. In questo caso le aziende potranno beneficiare del servizio combinato di gestione dei dati da parte dei loro fornitori di servizi locali e della gamma completa di soluzioni cloud gestite oltre a soluzioni di protezione informatica disponibili tramite la piattaforma Acronis Cyber Cloud.

E proprio tra le varie soluzioni è possibile trovare oggi attraverso il nuovo data center anche Acronis Cyber Protect, un’integrazione di backup, disaster recovery, antimalware di nuova generazione, cybersecurity e strumenti monitoraggio degli endpoint, il tutto gestito tramite un unico pannello di controllo. Le soluzioni Acronis sono progettate per affrontare e soddisfare i cinque vettori della protezione informatica, garantendo la sicurezza, l’accessibilità, la privacy, l’autenticità e la protezione (SAPAS) dei dati, delle applicazioni e dei sistemi aziendali.

Non solo perché gli Acronis Cloud Data Center garantiscono strutture e tecnologie dotate di attrezzature all’avanguardia e con continui controlli operativi e di sicurezza. In particolare, Acronis adotta l’approccio “Need plus Two” (N+2) per una maggiore ridondanza. E ancora i data center Acronis sono protetti 24/7 da personale di sicurezza, alte recinzioni e videosorveglianza, e per accedervi sono necessarie scansioni biometriche e chiavi elettroniche. Sono dotati di gruppi di continuità e generatori diesel di riserva in modo da garantire un’erogazione ininterrotta dell’alimentazione elettrica per un periodo fino a 48 ore in caso di interruzioni di corrente. Sistemi HVAC, impianti antincendio, allarmi e telecamere di videosorveglianza a circuito chiuso (CCTV) permettono così ad Acronis di fornire un’infrastruttura estremamente affidabile.

Le piattaforme Acronis Cloud sono ospitate nel Data Center di Roma di Noovle, la cloud company del Gruppo TIM, che mette a disposizione un’infrastruttura certificata Tier IV (Uptime Institute) e rating 4 (ANSI/TIA 942) in grado di garantire i più alti standard di disponibilità, resilienza e sicurezza fisica.

Perché l’importanza di un Data Center per Acronis?

Il mercato si sta muovendo rapidamente verso le soluzioni cloud e avere sempre in sicurezza i dati è fondamentale per la fiducia con il cliente e per assicurarsi che l’Italia sia puntualmente aggiornata con le ultime tecnologie di protezione.

“L’apertura di un Cloud Data Center in Italia rafforza l’importanza del paese nella strategia di Acronis, ed è un passo avanti nell’espansione, anche locale, del nostro business” ha dichiarato Denis Cassinerio, Acronis Regional Sales Director per l’Europa meridionale.“Acronis è qui per garantire la continua accelerazione ed espansione del mercato italiano. Attraverso le nostre soluzioni all’avanguardia, note per la loro efficienza, performance e affidabilità, siamo molto fiduciosi che il nuovo DC porterà significativi benefici ai nostri partner, facendo emergere Acronis come leader del settore della cybersecurity”.

Acronis e FC Internazionale: un connubio fondamentale

La partnership concretizzata qualche anno fa tra Acronis e FC Internazionale non fa che portare anche un’azienda di calcio sulla moderna protezione digitale e anche sull’importanza del Data Center. In questo caso le esigenze dei dati sono in costante aumento perché mutano i volumi, gli utilizzi che se ne fanno, il numero di origini e di posizioni in cui si trovano. Per un’azienda prestigiosa come l’Inter, l’unico modo di gestire e proteggere i dati a 360° è quello di integrare tutti i cinque vettori della protezione informatica, ovvero salvaguardia, accessibilità, privacy, autenticità e sicurezza (SAPAS).

L’Inter è un’azienda che opera su tre settori ossia quello dello Sport con tutto quello che riguarda ciò che effettivamente avviene nei campi, sia per l’allenamento ma anche poi durante le partite ufficiali. Miglioramento della performance degli atleti che è chiaramente fondamentale e dove Acronis può dare aiuto con la sua tecnologia di ultima generazione. E poi ancora Entertainment perché l’Inter è anche una “media house” che forna tantissimi video distribuiti per permettere di avere un’esperienza a 360 gradi per gli utenti e per i vari simpatizzanti.

In che modo Acronis aiuta Inter a raggiungere gli obiettivi? Tramite la Cyber Protect Platform che permette di avere tutti i dati a portata di mano in totale sicurezza. Acronis offre il backup più rapido oggi disponibile sul mercato e con le soluzioni del marchio l’Inter potrà ripristinare i dati (oltre 40TB) in meno di 15 secondi e accedervi da qualsiasi luogo, anche quando il team è in viaggio. E non solo perché Acronis AIML (Acronis Motion Tracker Project) è il sistema utilizzato da Inter grazie ad Acronis e che permette di usare l’intelligenza artificiale per osservare le performance sul campo dei giocatori e studiare al meglio qualsiasi tipo di parametro. Tutto grazie alla tecnologia sviluppata da Acronis.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *