Il rover cinese Zhurong si mostra in una nuova immagine su Marte

Another ICT Guy

Il rover cinese Zhurong si mostra in una nuova immagine su Marte

Mentre gli occhi sono puntati sulle missioni statunitensi su Marte (con Curiosity, Perseverance/Ingenuity e InSight) non bisogna dimenticare che sul Pianeta Rosso sta funzionando anche il rover cinese Zhurong. Anche se le informazioni che arrivano dal paese asiatico sono più scarse di quelle che solitamente fornisce la NASA, questo non significa che non ci siano aggiornanti considerando anche che il rover è su Marte ormai da tempo (poco meno di un anno terrestre).

zhurong rover

Il rover cinese è meno complesso dei suoi corrispettivi statunitensi ma si tratta anche della prima missione di questo tipo portata avanti dalla Cina e con un grande successo. Arrivare fino a Marte, atterrare correttamente e far funzionare il rover per quasi un anno è decisamente un risultato pregevole che ha fornito anche gigabyte di dati alla comunità scientifica (che si vanno a unire a quelle delle altre missioni).

La nuova immagine di Zhurong su Marte e altre novità

Come riportato sui social cinesi la missione del rover cinese su Marte è quasi arrivata all’anno terrestre. Grazie alla fotocamera ad alta risoluzione dell’orbiter Tianwen-1 (in orbita da 609 giorni) è stato possibile fotografare la zona dove si trova Zhurong con quest’ultimo che resistito sul Pianeta Rosso per 306 sol e percorrendo 1,784 km in totale. A titolo di confronto, Perseverance ha percorso 6,34 km in 389 sol (prestazione ottenuta anche grazie al nuovo sistema di navigazione automatica).

zhurong cina marte

La CNSA ha dichiarato che sia orbiter che rover lavorano perfettamente e non si segnalano problemi. In un’immagine rilasciata recentemente e catturata il 22 gennaio 2022 (sol 247) si può notare lo strato di polvere che ricopre Zhurong. Si tratta di un fenomeno normale e che è previsto dagli ingegneri. Secondo quanto riportato questa sabbia ha ridotto in parte le prestazioni dei pannelli solari che alimentano il rover ma non in maniera drastica.

rover cina

Attualmente sembra che non siano state impiegate le contromisure per ridurre l’accumulo di polvere marziana. Ricordiamo che il rover cinese può muovere i suoi pannelli solari portandoli in verticale e facendo cadere per gravità la sabbia. Inoltre la superficie dei pannelli è rivestita da un polimero che prende ispirazione dalle foglie di loto che non fanno aderire la polvere. Solitamente poi gli ingegneri forniscono una dotazione di pannelli solari con un’efficienza superiore a quella effettivamente utile nelle fasi iniziali. In questo modo, anche la presenza di polvere, per quanto influisca negativamente, potrà non bloccare le operazioni. In particolare è possibile fare un confronto tra il sol 5 e il sol 247 così da notare la differenza.

zhurong

Click sull’immagine per ingrandire alla massima risoluzione

Gli ingegneri stanno anche monitorando il meteo marziano. In questo periodo, nella zona nella quale si trova il rover, sta iniziando l’autunno che può portare alla formazione di tempeste di sabbia. Attualmente il meteo sembra tranquillo ma gli ingegneri attendono possibili conseguenze in tal senso (come un maggiore accumulo di sabbia sui pannelli). Infine anche i ricercatori dell’Università dell’Arizona che possono utilizzare la potente fotocamera HiRISE del Mars Reconnaissance Orbiter hanno ripreso Zhurong dall’orbita. Si possono vedere sia le tracce che il rover stesso sul suolo marziano.

Idee regalo,
perché perdere tempo e rischiare di sbagliare?

REGALA
UN BUONO AMAZON
!

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.