GeForce RTX 3090 Ti è un ‘esperimento’ in vista delle GeForce RTX 4000?

Another ICT Guy

GeForce RTX 3090 Ti è un ‘esperimento’ in vista delle GeForce RTX 4000?

Il furto di dati a NVIDIA dovrebbe averci già dato un’idea, a grandi linee, delle specifiche tecniche delle GeForce RTX 4000 in arrivo entro fine anno (qui maggiori dettagli). Dal sito tedesco Igor’s Lab arrivano ulteriori informazioni e un’interessante teoria, ovvero che la GeForce RTX 3090 Ti non sia altro che una grande prova generale, per NVIDIA e i partner, proprio in vista della produzione della futura serie di GPU.

Il sito ha condiviso l’immagine di un PCB che dovrebbe rappresentare, in modo schematico, quelle che saranno le fattezze di una futura scheda video di fascia alta NVIDIA (Founders Edition). Si scorgono 24 fasi di alimentazione della GPU, controllate da tre controller uP9512 che dovrebbero gestire otto fasi ciascuno. Quattro fasi, invece, dovrebbero gestire la memoria di tipo GDDR6X. In totale si parla quindi di 28 fasi.

Sul circuito stampato, nella parte superiore, ci sono punti di saldatura per 12 chip di memoria. Se la scheda manterrà la stessa progettazione della RTX 3090 Ti, che prevede punti di saldatura solo nella parte superiore, allora la soluzione in oggetto avrà nuovamente fino a 24 GB di memoria. Nella parte destra in alto si scorge anche il singolo connettore PCI Express basato sul nuovo standard PCIe 5.0 12VHPWR (12+4 pin o 16 pin) capace di gestire una potenza di 600 watt.

L’aspetto più interessante è che i partner sarebbero stati informati da NVIDIA del fatto che la futura GPU top di gamma AD102 sarà “pin-compatibile” con GA102. Ciò dovrebbe significare non solo che l’interfaccia di memoria a 384 bit rimarrà invariata, ma che i produttori potranno creare PCB, VRM e sistemi di raffreddamento per la RTX 3090 Ti come soluzioni sperimentali in vista delle future top di gamma: per farlo non dovrebbero altro che installare un BIOS capace di estendere il TGP fino a 600W ed eseguire i test interni, in attesa dei primi sample di RTX 4000. Anche la RTX 3090 Ti dovrebbe avere lo stesso connettore a 16 pin, fermandosi però a 450W contro i 600W vociferati per la prossima generazione.

Un altro vantaggio potrebbe riguardare i tempi e i costi di progettazione della futura serie: permettendo ai partner di testare una scheda da 600W già in questi mesi, NVIDIA consentirà loro di affinare il progetto in modo da realizzare GeForce RTX 4000 con una buona maturità fin dall’inizio (o almeno lo speriamo).

Parlando del sistema di raffreddamento, alcune fonti di Igor’s Lab riportano che NVIDIA si affiderà a una soluzione ad d’aria “triplo slot” per la Founders Edition, mentre i partner dovrebbero optare per design in grado di occupare ben 3,5 slot. Ci saranno modelli con dissipatori a liquido AIO e altre soluzioni con waterblock preinstallati, ma secondo la fonte non si tratterà di soluzioni “primarie” nella lineup delle varie aziende.

GeForce RTX 3000 (Ampere) GeForce RTX 4000 (Ada)
GPU SM Cache L2 Bus CUDA Core GPU SM Cache L2 Bus CUDA Core
GA102 84 6 MB 384 bit 10752 AD102 144 96 MB 384 bit 18432
GA103 60 4 MB 256 bit 7680 AD103 84 64 MB 256 bit 10752
GA104 48 4 MB 256 bit 6144 AD104 60 48 MB 192 bit 7680
GA106 30 3 MB 192 bit 3840 AD106 36 32 MB 128 bit 4608
GA107 20 2 MB 128 bit 2560 AD107 24 32 MB 128 bit 3072

In bundle con le schede dovrebbero esserci cavi da 4 x 8 pin a 16 pin (12+4 pin 12VHPWR) per permettere l’installazione delle future GeForce anche sui PC con alimentatori meno recenti. Per la più imminente GeForce RTX 3090 Ti, invece, il bundle prevedrebbe un cavo da 3 x 8 pin a 16 pin per assicurare i 450W richiesti.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.