Hacker 16enne probabile mente cybercrime, colpiti big tech

Another ICT Guy

Hacker 16enne probabile mente cybercrime, colpiti big tech

(ANSA) – ROMA, 24 MAR – Potrebbe esserci un 16enne che vive
con la mamma vicino Oxford, in Inghilterra, dietro gli attacchi
hacker portati avanti da una banda di criminali nota come
Lapsus$ che ha colpito giganti del calibro di Microsoft e
Vodafone, creando danni economici e preoccupazioni visto il
clima di cyberguerra. La notizie è riportata da Bloomberg, il
team completo della gang sarebbe composta da sette membri, ma il
ragazzo sarebbe il coordinatore del gruppo. Non è stata nota
l’identità, le indagini sono ancora in corso.
    La banda di cyberciminali Lapsus$ ha colpito nelle ultime
settimane giganti come Nvidia, Okta, Microsoft (a cui ha rubato
il codice sorgente di programmi noti e usati con Bing e Cortana)
e anche Samsung. Nel caso di Nvidia il bottino è stato
quantificato in 1TB di dati, 190GB quelli rubati a Samsung,
200GB quelli riconducibili a Vodafone.
    Bloomberg specifica che le indagini non sono ancora
concluse, ma che sarebbe stato possibile risalire
all’adolescente perché ha lasciato delle tracce online, i suoi
pseudonimi erano “breachbase” e “White”. (ANSA).
   

https://www.carlomauri.net

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.