Gruppo hacker viola dati di Okta e Microsoft

Another ICT Guy

Gruppo hacker viola dati di Okta e Microsoft

ll fornitore di servizi di autenticazione Okta, che ha per clienti tante società tecnlogiche, e Microsoft sarebbero le altre vittime di un gruppo di hacker noto come Lapsus$ e specializato in attacchi ransomware che ha già colpito altre società. Lo riportano diversi media, che spiegano come la violazione, nel caso di Okta, potrebbe avere un effetto domino poichè tante altre compagnie si affidano all’azienda per gestire l’accesso alle proprie reti e applicazioni.

Nel caso di Microsoft, invece, i cybercriminali hanno rubato il codice sorgente di Bing, Cortana e altri progetti dell’azienda dal server Azure DevOps interno, quello che gestisce i servizi per gli sviluppatori

“Forniremo aggiornamenti non appena saranno disponibili ulteriori informazioni”, ha spiegato un funzionario di Okta, Chris Hollis. Mentre Microsoft ha spiegato al sito Bleeping Computer che sono a conoscenza dell’accaduto e stanno investigando. ll gruppo ransomware, che afferma di avere accesso ai dati dei clienti di Okta da gennaio 2022, ha pubblicato sul suo canale Telegram alcuni screenshot che dimostrano la violazione sia di questa azienda sia di Microsoft. “Credo siano decisamente credibili”, ha affermato il ricercatore di sicurezza indipendente Bill Demirkapi.

Lapsus$ è un gruppo di hacker che compromette i sistemi aziendali per rubare codice sorgente, elenchi di clienti, database e altri dati preziosi. Quindi fa richieste di riscatto alla vittima per non far trapelare i dati. Negli ultimi mesi, Lapsus$ ha reso noti numerosi attacchi informatici contro grandi aziende, come Nvidia e Samsung.
   

https://www.carlomauri.net

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.