GM spinge sull’acceleratore della guida autonoma e acquisisce Cruise

Another ICT Guy

GM spinge sull’acceleratore della guida autonoma e acquisisce Cruise

Le auto elettriche vanno a braccetto con la guida autonoma e arriva un’ulteriore conferma dall’ultima acquisizione fatta da General Motor, La compagnia statunitense, che sta puntando molto sull’elettrificazione della sua gamma, a partire dai grandi pickup tanto amati dagli americani, ha infatti acquisito tutte le quote che SoftBank deteneva in Cruise, completando di fatto l’acquisizione dell’azienda, specializzata nella guida autonoma e che ha cominciato a offrire corse ‘robotaxi’ a guida autonoma a San Francisco.

GM aveva già investito in Cruise Automation nel 2016, quando l’azienda era balzata alle cronache per i suoi kit per abilitare la guida autonoma sulle Audi. Ora non solo General Motors ha acquisito anche le quote che erano in capo a al fondo d’investimento SoftBank, con un’operazione stimata in 2,1 miliardi di dollari, ma ha anche messo sul piatto un ulteriore investimento di 1,35 miliardi, in pratica subentrando agli investimenti promessi nel mese di febbraio da parte di SoftBank.

La CEO di GM, Mary Barra, ha dichiarato che l’operazione semplifica la struttura di Cruise e dà a General Motors maggiore flessibilità per valorizzare il potenziale dell’azienda. Qualcuno potrebbe leggere nelle sue parole la voglia di integrare sempre di più le tecnologie di guida autonoma all’interno della propria gamma, altri invece vi leggono una valorizzazione maggiormente finanziaria, con l’ipotesi di quotarla in borsa come azienda indipendente.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.