Extreme E, McLaren parte col botto, ancora sfida Rosberg-Hamilton con un terzo incomodo

Another ICT Guy

Extreme E, McLaren parte col botto, ancora sfida Rosberg-Hamilton con un terzo incomodo

Nella giornata di ieri è andata in scena la prima gara della seconda stagione di Extreme E, il campionato riservato a SUV elettrici prototipo, che corrono in scenari estremi, per porre l’accento sull’effetto dei cambiamenti climatici.

Come ci avevano abituati nella prima stagione, piloti da subito molto aggressivi, giovani e meno giovani, uomini e donne, data la breve durata del campionato. Nella scorsa stagione aveva trionfato il team Rosberg, che subito si è confermato tra i protagonisti guadagnando la finale, così come la squadra X44, di Lewis Hamilton.

C’era molta attesa per il debutto di McLaren, che dopo un inizio difficoltoso, è riuscita a guadagnarsi un posto in finale, grazie alla vittoria nella Crazy Race, la manche che assegna un posto tra i perdenti delle qualifiche iniziali.

Extreme E

La troppa aggressività di Foust nei primi chilometri di finale ha però causato l’uscita di scena di McLaren, senza che nemmeno la collega donna avesse l’opportunità di farsi valere. L’arrivo finale sembrava già scritto, con Laia Sanz (compagna di Carlos Sainz Sr nel team Acciona) ad amministrare un enorme vantaggio nel secondo giro, seguita da Cristina Gutierrez di X44. Questo fino a che Johan Kristofferson, del team Rosberg, non ha deciso di fare una pazzesca rimonta in un breve tratto, andandosi a prendere il gradino più alto del podio.

Per chi fosse interessato a rivedere tutte le fasi, sul sito di Extreme E sono disponibili i video integrali con la regia internazionale.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.