La Borsa di New York si prepara agli NFT? Registrato il marchio per blockchain e metaverso

Another ICT Guy

La Borsa di New York si prepara agli NFT? Registrato il marchio per blockchain e metaverso

Il New York Stock Exchange, la borsa valori di New York, ha depositato una richiesta di protezione di marchio presso l’ufficio brevetti statunitense allo scopo di registrare il nome “NYSE” in relazione a diversi prodotti e servizi legati al mondo della blockchain e delle criptovalute. Ma non solo: vengono citati infatti anche gli ambiti della realtà virtuale e aumentata, gli NFT e i mercati online.

Stando alla richiesta la borsa vorrebbe fornire “beni virtuali scaricabili” come NFT e oggetti da collezione digitali, nonché “autenticazione dei dati su NFT usando la tecnologia blockchain”. Non si tratta della prima incursione del NYSE nel mondo NFT o nel Metaverso.

Nell’aprile dello scorso anno il NYSE ha creato sei NFT per commemorare i primi scambi di realtà tech quali Spotify, Snowflake, Unity, DoorDash e Roblox. Gli NFT sono stati collocati sulla piattaforma Crypto.com, anche se attualmente non ve n’è più traccia.

Allora il NYSE aveva dichiarato che “ci sono molti altri NFT in arrivo” e che nel frattempo sono aperte le porte per accogliere “nuove aziende innovative”. Con la richiesta all’ufficio brevetti il NYSE intende prepararsi all’offerta di un mercato di scambio di risorse digitali, opere d’arte, oggetti da collezione e token non fungibili.

Nella documentazione si fa inoltre esplicito riferimento a “servizi di trading di criptovaluta” con lo scopo di facilitare gli scambi finanziari di valute virtuali. Il New York Stock Exchange è solamente l’ultima di una serie di realtà ad avanzare la richiesta di marchio legata alle nuove tendenze nascenti nel mondo tecnologico. Recentemente, ad esempio, McDonalds ha presentato una domanda di marchio per aprire ristoranti nel metaverso.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.