Apple sospende la produzione in un impianto Foxconn in India: condizioni igieniche e di sicurezza spaventose

Another ICT Guy

Apple sospende la produzione in un impianto Foxconn in India: condizioni igieniche e di sicurezza spaventose

Apple ha messo sotto stretta sorveglianza un impianto di produzione Foxconn situato in India e dedicato alla produzione di iPhone 12s (e alla produzione di test di iPhone 13). La decisione è scaturita dopo che entrambe le società hanno determinato che alcuni dormitori e le sale da pranzo dei lavoratori non rispettavano gli standard minimi di igiene e sicurezza.

La produzione presso stabilimento di Sriperumbudur è attualmente sospesa e le operazioni non riprenderanno almeno fino al prossimo 3 gennaio. La chiusura dell’impianto è avvenuta lo scorso 18 dicembre a seguito di accese proteste dopo che 256 operai della fabbrica sono stati vittima di un’intossicazione alimentare, con 159 di essi finiti ricoverati in ospedale.

Nel frattempo sono circolate alcune informazioni più approfondite sullo stato delle cose all’interno dello stabilimento. Alcuni operai e operaie, che hanno chiesto di restare anonimi, hanno dichiarato a Reuters che molte stanze degli ostelli ospitavano dai 6 ai 30 individui, molti dei quali costretti a dormire per terra. Non solo, si parla anche di servizi igenici senza acqua corrente e di cibo alla mensa contaminato da parassiti.

Foxconn ha dichiarato di aver “accelerato la produzione troppo rapidamente”, e la società si sta occupando ora di riassortire il team dirigenziale e sta lavorando al miglioramento delle strutture. Apple, invece, ha fatto sapere di aver arruolato una società di revisione indipendente per verificare le condizioni dello stabilimento e assicurarsi che Foxconn implementi le adeguate misure correttive richieste dalla situazione.

Non è la prima volta che Apple si trova ad applicare una misura simile: lo scorso anno era toccato ad uno stabilimento di Wistron Corporation a causa di “disordini”. Durante il periodo di sorveglianza lo stabilimento non ha ricevuto alcun ordinativo da parte della Mela. I 17 mila lavoratori della fabbrica Foxconn di Sriperumbudur saranno nel frattempo regolarmente pagati.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *