Rocket Lab lancia con successo la missione Love At First Insight

Another ICT Guy

Rocket Lab lancia con successo la missione Love At First Insight

Come preannunciato qualche settimana fa, nelle scorse ore si è svolto il lancio della missione Love At First Insight di Rocket Lab. La società di Peter Beck ha annunciato il pieno successo del lancio con l’immissione in orbita di due satelliti BlackSky per l’osservazione terrestre. Si tratta dell’ottava e della nona unità della costellazione con altri quattro satelliti di seconda generazione che saranno lanciati in altre due missioni future.

Come annunciato in passato, la società sta puntando al recupero del primo stadio. Questo consentirà un rapido riutilizzo e un abbattimento dei costi complessivi. A differenza di SpaceX con i Falcon 9 che utilizzano (anche) delle droneship, la compattezza dei razzi Electron permettono di recuperarli “al volo” grazie a dei paracadute e a un elicottero. Un passaggio significativo è stato realizzato proprio con Love At First Insight.

Rocket Lab e la missione Love At First Insight

Secondo quanto riportato, il lancio è avvenuto alle 2:38 di questa notte (ora italiana) dal Launch Complex 1 della penisola di Mahia in Nuova Zelanda. I satelliti di BlackSky sono stati inviati a una quota di 430 km dopo circa un’ora completando con successo l’obiettivo principale del lancio.

rocket lab

Per quanto riguarda il recupero del primo stadio del razzo Electron, Rocket Lab ha per la prima volta portato vicino alla zona di ammaraggio un elicottero. Si tratta di una prova generale per i futuri piani di recupero “al volo” evitando così il contatto con l’acqua salata dell’oceano che può causare diversi problemi di corrosione.

Il CEO della società Peter Beck ha confermato su Twitter l’ammaraggio effettuato con successo e anche la vicinanza con l’elicottero. In un post successivo è anche stata mostrata la vista dalla cabina di pilotaggio dell’elicottero. Grazie a questo successo Rocket Lab ha inviato in orbita 107 satelliti complessivamente con ventidue lanci del razzo Electron con cinque lanci solamente nel 2021.

rocket lab

La prossima missione, prevista non prima di Dicembre 2021, si chiamerà A Data With Destiny. Anche in questo caso a bordo ci saranno due satelliti di seconda generazione di BlackSky (il decimo e l’undicesimo). Non sappiamo quali saranno le procedure di recupero per questa missione ma ulteriori dettagli dovrebbero arrivare nel corso delle prossime settimane. Sicuramente per la missione A Data With Destiny non ci sarà un recupero “al volo”. Secondo le dichiarazioni del CEO si procederà con quel genere di tentativi solamente dal 2022. “Siamo tutti entusiasti di passare alla prossima fase di riutilizzabilità il prossimo anno; catturare Electron in aria con un elicottero” ha dichiarato Beck.

Idee regalo,
perché perdere tempo e rischiare di sbagliare?

REGALA
UN BUONO AMAZON
!

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *