Quota di mercato del 16% nel settore dei server per AMD

Another ICT Guy

Quota di mercato del 16% nel settore dei server per AMD

Da tempo la presenza di AMD nel mercato dei sistemi server continua a registrare una spinta verso l’altro: il merito è dell’innovazione tecnologica introdotta con i processori AMD EPYC, che rappresentano una valida alternativa allo standard de facto del mercato rappresentato dalle CPU Intel Xeon.

Con le differenti generazioni di processori EPYC, la prima delle quali ha debuttato nel 2017, AMD ha visto crescere costantemente la propria quota di mercato in questo importante settore partendo da un valore marginale. Stando all’ultima rilevazione fornita da Omdia, l’azienda americana ha raggiunto una quota di mercato del 16% nell’ultimo trimestre.

A spingere questa crescita la domanda di soluzioni hyperscale, nelle quali i processori AMD EPYC vengono sempre più spesso scelti in virtù dell’elevato numero di core che mettono a disposizione per singolo socket. Nel corso del secondo trimestre 2021 la domanda di server è stata molto elevata, totalizzando circa 3,4 milioni di sistemi: il controvalore di mercato è stato di 21,5 miliardi di dollari.

amd_epic_720.jpg

Per l’intero anno 2021 ci si attende una crescita delle vendite dell’11% circa, con un risultato finale che dovrebbe toccare quota 92 miliardi di dollari. A tale livello si dovrebbe arrivare anche a dispetto della generale crisi legata alla difficoltà di produrre un adeguato volume di semiconduttori, dinamica che sta influenzando un po’ tutti i settori.

Le vendite nel mercato dei sistemi server continuano a vedere AMD e Intel fortemente impegnate per guadagnare quote di mercato, ma c’è spazio di crescita anche per le soluzioni basate su architettura ARM. Sono varie le aziende impegnate su questo versante, con una crescita della domanda soprattutto in ambito hyperscale cloud nel quale l’efficienza di queste proposte può fare la differenza.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *