NFT: La grande onda di Kanagawa del maestro Hokusai diventa un’opera d’arte digitale

Another ICT Guy

NFT: La grande onda di Kanagawa del maestro Hokusai diventa un’opera d’arte digitale

Arte, tecnologia e blockchain tornano di nuovo al centro dell’attenzione, dopo che il British Museum ha lanciato un’inedita iniziativa. Questa consiste di creare degli NFT delle celebri opere del maestro Giapponese Katsushika Hokusai, l’uomo che ha incantato il mondo dell’arte con la tecnica della xilografia (incisione artistica) e delle stampe su carta.

Zune

La più celebre di queste è senza dubbio “La grande onda di Kanagawa”, una Xilografia in stile ukiyo-e presentata nel 1830. Si tratta della prima opera della serie intitolata trentasei vedute del Monte Fuji, una raccolta di stampe che hanno come protagonista l’imponente vulcano giapponese ritratto da diverse angolazioni e distanze.

Bruciata un’opera di Banksy da 96 mila dollari e poi digitalizzata. Ecco il mondo della crypto art e cosa sono gli NFT

Gli NFT (non fungible token) sono ormai una realtà consolidata anche nel panorama dell’arte “vera”, dove musei internazionali e grandi case d’aste continuano a dedicargli sempre più spazio. Non solo “La grande onda”, ma anche altre famose opere dell’artista giapponese faranno parte dell’iniziativa del British Museum in collaborazione con la start-up francese LaCollection.

Zune
La grande onda di Kanagawa

“Siamo molto entusiasti di collaborare con LaCollection ed esplorare modi innovativi per interagire con il crescente mercato NFT”, ha affermato Craig Bendle, responsabile delle licenze al British Museum. “È così importante che come museo ci adattiamo continuamente ai nuovi mercati e troviamo nuovi modi per raggiungere le persone che potremmo non raggiungere attraverso i canali tradizionali”

Gli NFT di Hokusai messi all’asta dal British Museum

Le opere digitali che verranno messe in vendita dal British Museum sono in totale 11.002. Di queste:

10.000 NFT di edizioni più comuni verranno venduti ad un prezzo fisso di 500$. Altre 1.000 edizioni limitate verranno messe all’asta e infine due edizioni molto rare verranno anch’esse messe all’asta. La prima edizione digitale de La grande onda di Kanagawa verrà messa all’asta dal 30 settembre fino al 20 dicembre, mentre per la seconda copia bisognerà attendere il 2022.

Sulle future rivendite degli NFT, il British Museum guadagnerà il 10% della vendita mentre la start-up LaCollection il 3%.

Seguici sul nostro
canale Instagram,
tante novità in arrivo!

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *