Geely presenta EX3, l’auto elettrica super economica: costa solo 7.900 euro

Another ICT Guy

Geely presenta EX3, l’auto elettrica super economica: costa solo 7.900 euro

La Cina rappresenta il mercato più florido per le auto elettriche. Quando nel resto del mondo si muovevano i primi passi, in Cina le auto 100% elettriche erano già una realtà, con una pletora di marchi locali a cercare di ritagliarsi una fetta di clientela. Tra questi c’è Geometry, sussidiaria della ben più nota Geely (proprietaria ad esempio di Volvo, Polestar ed anche smart).

Geometry EX3

Oggi scopriamo la terza vettura immessa sul mercato da Geometry, l’elettrica EX3. SUV compatto da città, è stato realizzato puntando alla clientela giovane, giocando su spazio a bordo, capacità di carico, interni accattivanti e prezzo contenuto. Sì perché, nonostante le buone caratteristiche tecniche, costa solo 59.700 yuan, al cambio attuale 7.900 euro.

EX3 è lunga 4,005 metri, larga 1,76 e alta 1,57, con un passo di 2.480 mm. È dotata di un motore elettrico che sviluppa 70 kW di potenza e 180 Nm di coppia, il tutto alimentato da una batteria da 37,2 kWh, accreditata per 322 km di autonomia, sebbene questo valore sia segnalato con il ciclo omologativo NEDC, noto per essere un po’ generoso.

Geometry EX3

L’auto è anche dotata di ricarica rapida in corrente continua, per la quale la casa dichiara il solito dato dell’80% di carica in 30 minuti. Per quanto riguarda la ricarica lenta in corrente alternata, viene citata solo la possibilità di effettuarla da una presa domestica.

Come detto, la capacità di carico è discreta, con capienza di 500 litri, che aumenta fino a 1.050 litri con i sedili posteriori reclinati. Gli interni sono realizzati con due colori a contrasto, ed il cruscotto ha un aspetto moderno, con la strumentazione completamente digitale, in un display da 10″, e l’infotainment da 8″, touchscreen, e con possibilità di mirroring da smartphone, controllo vocale e Wi-Fi di bordo.

Geometry EX3

L’auto può essere già preordinata per il mercato cinese, e risulta interessante il proposito di Geometry di esportare la vettura anche in altri mercati. Nonostante il prezzo cinese non possa essere usato come riferimento per un eventuale costo al di fuori del mercato asiatico, un’auto così potrebbe risultare abbordabile anche in Europa. Le auto elettriche più economiche del mercato, Dacia Spring, Renault Twingo Z.E. e Volkswagen eUp! potrebbero avere presto una rivale.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *