Ilford ammicca verso i fotografi a pellicola: ecco la camera oscura portatile con il kit di sviluppo

Another ICT Guy

Ilford ammicca verso i fotografi a pellicola: ecco la camera oscura portatile con il kit di sviluppo

Ilford Photo ha annunciato un prodotto decisamente insolito ma che appare particolarmente interessante per gli appassionati fotografi che ancora si cimentano con le macchine fotografiche a pellicola. Si tratta infatti di una vera e propria camera oscura portatile (o Pop-Up Darkroom, come la chiama Ilford) che consente di allestire in modo agevole un ambiente di sviluppo, soddisfando quindi sia l’esigenza di chi desidera disporre a casa di una camera oscura ma ha poco spazio, sia di chi voglia avere la possibilità di sviluppare le fotografie anche “on the go”.

Ilford è un nome noto agli appassionati di fotografia, soprattutto analogica: è una realtà britannica fondata nel 1879 che produce pellicole e carte fotografiche di qualità. Con la Pop-Up Darkroom Ilford vuole “incoraggiare e consentire ai fotografi a pellicola di compiere il passo successivo nel loro viaggio nell’analogico e sperimentare la creatività e la magia della stampa in camera oscura”.

La camera oscura portatile è pensata per i fotografi che si dilettano con la pellicola e desiderano sviluppare e stampare i propri negativi, ma che magari non dispongono degli spazi sufficienti per poter allestire una camera oscura. Ilford ha allora ideato questa sorta di “tenda” tenendo presente l’altezza del soffitto delle abitazioni in tutti i continenti, e realizzando quindi una struttura alta circa 2,2 metri e con una base di 1,3×1,3 metri che consente di effettuare operazioni di sviluppo e stampa quando l’utente è seduto o in piedi. La struttura integra una presa d’aria che consente di aggiungere una ventola, e un’altra presa d’aria più piccola è presente nella parte superiore per collegare un bocchettone per l’aspirazione dei vapori chimici.

La “tenda” è costituita da un materiale nero a tenuta di luce e di un tappetino che aggiunge ulteriore protezione al pavimento e può essere fissato alla tenda della camera oscura. Nella parte superiore è presente anche un anello per assicurare una luce di sicurezza. La camera oscura può essere ripiegata con facilità e riposta in una borsa per il trasporto.

Non solo camera oscura: anche un kit per lo sviluppo di pellicole

E’ bene precisare che la camera oscura portatile di Ilford è solamente una struttura per creare un ambiente oscuro, adatto per lo sviluppo di foto. L’utente dovrà aggiungere tutti gli strumenti necessari per le operazioni di sviluppo e stampa. Nel caso non li possegga, anche qui viene in soccorso Ilford proponendo quello che appare come il “compagno ideale” della Pop-Up Darkroom e cioè Ilford & Paterson Darkroom Starter Kit.

Il kit offre tutto quello che serve per avvicinarsi al mondo dello sviluppo delle pellicole fotografiche, rappresentando quindi una opportunità di scelta interessante per chi si sta avventurando nel mondo della fotografia analogica e vuole allestire una camera oscura in casa.

All’interno del kit è possibile trovare tre flaconi: ciascuno contenente 500ml rispettivamente di Ilford Multigrade Developer, Ilford Ilfostop e Ilford Rapid Fixer. C’è poi un cilindro graduato da 1200ml, uno da 150ml, un miscelatore per sostanze chimiche, un termometro, tre vassoi 8×10, tre pinze da stampa e un cercatore di messa a fuoco Paterson Micro. Infine 25 fogli di carta Ilford Multigrade RC Deluxe Pearl in formato 8×10. L’utente dovrà solamente procurarsi un ingranditore e luce di sicurezza, oltre ovviamente l’ambiente di camera oscura.

Attualmente non sono stati comunicati i prezzi ufficiali di entrambi i prodotti, la cui disponibilità è prevista per l’ultimo trimestre dell’anno. Le indiscrezioni parlano di 265 dollari per la camera oscura portatile e di 150 dollari per il kit di sviluppo.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *