Mercedes, l’iconica classe G diventerà anche elettrica con il modello EQG

Another ICT Guy

Mercedes, l’iconica classe G diventerà anche elettrica con il modello EQG

Occorre premetterlo; Mercedes, al Salone del Auto di Monaco, ha messo in mostra diversi modelli elettrici, molti dei quali pronti alla produzione. Fra i prototipi spicca sicuramente Mercedes EQG, ovvero la declinazione elettrica di uno dei fuoristrada più iconici nato nel 1979 e arrivato molto simile ai giorni nostri. Oggi Mercedes Classe G è una serie costosissima, equipaggiata con motori molto potenti e una realizzazione maniacale, in parte svolta a mano. Per alcuni modelli si superano i 200.000 Euro, giusto per capirsi, motivo per cui la versione EQG non nasce con alcuna velleità di veicolo di massa.

Anzi, tutt’altro. Non è stato dichiarato nulla di tecnico legato a batteria e motori, ma sicuramente Mercedes riverserà in questa auto il massimo dei massimi, andando ben oltre i valori già mostruosi di coppia e potenza dell’attuale modello a combustione interna. Sappiamo che la batteria sarà integrata
direttamente nel telaio
, che ci aspettiamo separato come da tradizione G. Le foto, poi, mostrano la chiara intenzione di mantenersi molto saldi alla tradizione, salvo qualche arrotondamento qua e là. Spiccano molti led anche nell’esterno, cerchi esagerati da 22″ e la chiara intenzione di non perdere nulla di quella vocazione da fuoristrada più duro tipico della serie G.

Si attende la commercializzazione nel 2025, nemmeno troppo vicina dunque. Prima ECQ dovrà passare l’impegnativo banco di test che tutte le serie G devono superare, il famoso Schöckl. Si tratta di un circuito molto impegnativo con ogni tipo di avversità, collocato sul relativo monte austriaco. Ci aspettiamo inoltre un’autonomia molto elevata, considerando che si può eccedere col peso, compreso il modello economico visto il target.

Già, il target: mezzi indistruttibili ma costosissimi, che acquistano persone molto ricche per avventure in fuoristrada, anche estreme, dove non ci sono colonnine di ricarica. Abbiamo tempo fino al 2025 per capire come Mercedes intende risolvere il problema. Non vogliamo rassegnarci all’idea che un mezzo simile verrà utilizzato solo per andare a fare la spesa, giusto per essere eccentrici.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *