Honda, KTM, Piaggio e Yamaha: proseguono gli accordi per uno standard comune di batterie sostituibili

Another ICT Guy

Honda, KTM, Piaggio e Yamaha: proseguono gli accordi per uno standard comune di batterie sostituibili

Lo scorso marzo Yamaha, Honda, KTM ed il gruppo Piaggio avevano comunicato di voler siglare accordi per lo sviluppo congiunto di standard, tecnologie e norme di produzione e utilizzo nell’ambito delle batterie sostituibili per veicoli elettrici leggeri istituendo il Swappable Batteries Motorcycle Consortium (SBMC).

Ora i quattro costruttori hanno definito alcuni punti da seguire al fine di trovare soluzioni alle preoccupazioni che oggigiorno i clienti avanzano circa il futuro dell’elettromobilità, con temi come l’autonomia, i tempi e le infrastrutture di ricarica e ovviamente i costi.

  • Sviluppare specifiche tecniche comuni dei sistemi di batterie intercambiabili
  • Confermare l’uso di sistemi di batterie standardizzati
  • Rendere e promuovere le specifiche comuni del Consorzio in uno standard all’interno degli organismi di normalizzazione europei e internazionali
  • Espandere l’uso della specifica comune del Consorzio a livello globale

Tali aziende, parti del Consorzio, saranno per tanto coinvolte nella creazione di norme tecniche internazionali grazie all’impegno e confronto con gli organismi di normazione nazionali, europei e internazionali. Tale impegno punta ad implementare in tempi breve infrastrutture di ricarica pubbliche al fine di promuovere l’aumento dei veicoli elettrici leggeri in circolazione e l’inizio di un processo di diminuzione di vendita di nuovi ciclomotori a combustione.

Il Consorzio inoltre incoraggia tutte le parti interessate, altre aziende costruttrici e produttori di infrastrutture di ricarica, ad unirsi a loro per arricchire ulteriormente le competenze al fine di garantire una grande diffusione di batterie sostituibili sotto un unico standard comune.

Clicca per ingrandire

“Il consorzio di motocicli per batterie intercambiabili in Europa è finalmente pronto a mettersi al lavoro. Spero che questo primo passo in avanti sia un faro che attiri le parti che la pensano allo stesso modo alla nostra missione e porti a cambiamenti trasformativi per il futuro. Noi di Yamaha Motor siamo fiduciosi che attraverso questa iniziativa possiamo aiutare a unificare le diverse specifiche tecniche e standard e contribuire a massimizzare i meriti dell’energia elettrica per i clienti di tutto il mondo” ha dichiarato Takuya Kinoshita, Senior Executive Officer e Chief General Manager of Land Mobility Business Operations presso Yamaha Motor.

“Honda ritiene che l’adozione diffusa di motocicli elettrici possa svolgere un ruolo importante nella realizzazione di una società più sostenibile. A tal fine, dobbiamo risolvere diverse sfide come estendere l’autonomia, accorciare i tempi di ricarica e abbassare i costi del veicolo e delle relative infrastrutture per migliorare la comodità per i clienti. Nel Consorzio che abbiamo creato, i membri fondatori dell’industria motociclistica e altre parti interessate lavoreranno insieme per standardizzare le batterie sostituibili, i loro sistemi di ricarica e le infrastrutture circostanti per creare l’ambiente per il loro utilizzo. Il nostro obiettivo finale è garantire che le motociclette continuino ad essere scelte come mezzo di trasporto utile nella mobilità futura” ha invece commentato Yoshishige Nomura, Chief Officer Motorcycle Operations per Honda Motor.

“La firma di questo accordo consortile è un passo fondamentale per garantire che PIERER Mobility AG possa continuare ad andare avanti, fornire innovazione al ritmo e far avanzare la sua chiara visione strategica per le due ruote elettriche. Insieme ai nostri partner, lavoreremo per fornire un sistema di batterie intercambiabili per veicoli a bassa tensione (48V) fino a 11kW di capacità, basato su standard tecnici internazionali. Non vediamo l’ora di garantire che i veicoli a due ruote a motore mantengano il loro ruolo nel futuro della mobilità sia urbana che extraurbana” ha dichiarato Stefan Pierer, CEO di PIERER Mobility AG, costola della più noto marchio KTM.

“La mobilità urbana sta attraversando un momento delicato di transizione verso l’elettrificazione. Grazie al nostro Consorzio, che rappresenta quattro grandi player mondiali, le moto continueranno a svolgere un ruolo chiave nel contesto urbano. Le batterie intercambiabili daranno la risposta giusta per velocizzare i tempi di ricarica dei veicoli offrendo un’ulteriore preziosa scelta per gli utenti. La mobilità urbana fa parte del DNA e della storia di Piaggio: il nostro obiettivo è portare al Consorzio tutto il nostro know-how tecnologico e la nostra attitudine all’innovazione” ha commentato invece Michele Colaninno, Responsabile strategia e prodotto per il Gruppo Piaggio.

Un progetto internazionale che punta da qui ai prossimi anni a fornire un ulteriore passo avanti per quanto riguarda la tecnologia e le norme legate alla commercializzazione ed uso di batterie sostituibili in ambito due ruote; l’impegno di quattro tra i più grandi costruttori di motocicli a livello mondiale darà sicuramente in tempi brevi un grosso lancio al settore e speriamo genererà anche molto interesse da parte dei clienti.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *