Tutti vogliono il pick-up elettrico F-150 Lightning: Ford costretta a raddoppiare la produzione

Another ICT Guy

Tutti vogliono il pick-up elettrico F-150 Lightning: Ford costretta a raddoppiare la produzione

Ford è il secondo costruttore di autoveicoli degli Stati Uniti, e non c’è dubbio che il segmento dei pick-up sia uno dei più floridi per l’azienda dell’Ovale Blu. Per questo l’azienda ha deciso di entrare il prima possibile nella battaglia dei pick-up 100% elettrici, battagliando con Rivian, Tesla e con la ritardataria General Motors. Ma il successo di F-150 Lightning, questo il nome del primo modello, potrebbe aver colto di sorpresa la stessa Ford.

Troppi preordini, la produzione prevista non basta

Secondo un report di Reuters, che cita una fonte anonima vicina all’azienda, Ford è stata presa in contropiede dal numero di preordini del suo pick-up elettrico, che già il giorno dopo la presentazione avevano raggiunto quota 20.000. Secondo alcune stime, questo numero sarebbe arrivato a oltre 120.000.

Ford è naturalmente felice della risposta dei suoi potenziali clienti, ma questa notizia estremamente positiva ha reso la programmazione della produzione obsoleta prima ancora di iniziare. Così la fonte anonima cita un nuovo investimento per un totale di 850 milioni di dollari, per sostanzialmente raddoppiare la capacità produttiva.

F-150 Lightning

Nei piani iniziali Ford prevedeva di arrivare a 40.000 unità all’anno entro il 2024, quantità che invece ora è stata alzata a 80.000. questo traguardo sarà raggiunto per step, ovvero 15.000 esemplari nel 2022, 55.000 nel 2023, e infine appunto 80.000 nel 2024.

Successivamente questo numero verrà ulteriormente raddoppiato, a 160.000, ma con un nuovo modello, in pratica una seconda generazione, che dovrebbe anche essere la prima prodotta sulla piattaforma TE1, dedicata all’elettrico. Il furgone elettrico che vedremo tra pochi mesi invece è progettato con molte parti in comune con il tradizionale F-150.

Per chi non avesse seguito il lancio di F-150 Lightning, ne avevamo parlato dettagliatamente in un nostro articolo

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *