Shortage dei chip anche per tutto il 2022? Questo è quello che teme il CEO di NVIDIA

Another ICT Guy

Shortage dei chip anche per tutto il 2022? Questo è quello che teme il CEO di NVIDIA

La dinamica che più di tutte ha caratterizzato il settore della tecnologia nel corso degli ultimi anni è stata indubbiamente quella dello shortage dei componenti; parliamo quindi della insufficiente produzione di diverse tipologie di semiconduttori, non necessariamente solo di quelli di fascia più alta costruiti con le tecnologie produttive più sofisticate accessibili sul mercato.

Le difficoltà produttive incontrate da varie aziende del settore, incapaci di far fronte alla domanda di prodotti da parte dei propri clienti, ha portato tra le varie ad un incremento nei prezzi medi oltre che più in generale ad una dinamica di mercato dove tutto quello che può essere messo nelle mani dei consumatori viene immediatamente acquistato.

Nel commentare i risultati finanziari trimestrali della sua azienda, Jensen Huang ha espresso la propria preoccupazione su un mantenimento delle difficoltà di approvvigionamento dei chip per tutto il settore in generale, evidenziando comunque come NVIDIA si sia mossa per garantirsi forniture adeguate da parte dei propri partner produttori di semiconduttori.

“Nel frattempo, abbiamo e ci stiamo assicurando impegni di fornitura a lungo termine piuttosto significativi mentre ci espandiamo in tutte queste diverse iniziative di mercato per le quali ci siamo prefissati. E mi aspetto che vedremo un contesto limitato nella fornitura per la stragrande maggioranza del prossimo anno, questa è la mia ipotesi al momento”.

Lo shortage dei componenti, unito all’aumento di prezzo di molte materie prime, continua quindi a caratterizzare un po’ tutti i settori nei quali si preveda l’utilizzo di semiconduttori. Risolvere questa problematica richiede molto tempo, in quanto l’implementazione di nuove fabbriche produttive dedicate ai semiconduttori richiede non solo ingenti investimenti nell’ordine di alcuni miliardi di dollari ma anche molto tempo, necessario per la costruzione e per ottenere i macchinari necessari alla produzione.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *