Canon EOS R5, RF 70-200mm F2.8 IS e Animal Eye-AF: fotografia naturalistica alla portata anche dei meno esperti

Another ICT Guy

Canon EOS R5, RF 70-200mm F2.8 IS e Animal Eye-AF: fotografia naturalistica alla portata anche dei meno esperti

Purtroppo quando riceviamo le fotocamere in prova, il periodo di comodato d’uso è spesso molto breve e non permette di riuscire a testare ogni singola voce del menu, in mancanza delle condizioni giuste. Per fortuna capitano poi eventi durante i quali queste condizioni si verificano.

La resa dello sfocato dell’ottica Canon RF 28-70 F 2 L USM

Canon è uno degli sponsor fondamentali del festival internazionale di visual narrative Cortona On The Move e durante i giorni della kermesse fotografica organizza un banchetto in cui prendere in prestito attrezzatura. Anche noi giornalisti ci siamo fiondati sul banchetto e sono riuscito a mettere le mani su una Canon EOS R5 con ottica Canon RF 28-70 F 2 L USM per gli scatti in giro per le mostre e in città.

Tra scambi vari con gli altri giornalisti presenti ho provato la macchina anche con il più leggero Canon RF 24-105mm F4L IS USM e con il compattissimo Canon RF 70-200mm F2.8L IS USM. Per permetterci di mettere alla prova ottiche e fotocamere Canon ha organizzato anche uno spettacolo di falconeria, utile per testare sul campo una delle funzionalità di ultima generazione dell’autofocus: la messa a fuoco automatica con inseguimento sull’occhio, di umani e animali.

Grazie alla messa a fuoco a rilevazione di fase sul sensore e agli algoritmi di riconoscimento facciale, le fotocamere mirrorless 35mm come Canon EOS R5 e R6 riescono a riconoscere le persone e una ampia gamma di animali, tra cui gli uccelli, semplificando di molto la vita ai fotografi, sia nei ritratti, sia negli scatti naturalistici.

La funzione è un po’ più difficile da trovare nel menu rispetto alla controparte Sony, marchio che per primo ha abilitato la funzione su una mirrorless full frame, e anche leggermente meno intuitiva, ma alla prova dei fatti ha dimostrato di funzionare in modo egregio, mettendo scatti difficili davvero alla portata di tutti (se ho portato a casa delle serie complete a fuoco io… ci può riuscire chiunque).

Non è un’esperienza subito Punta&Scatta, la funzione richiede un minimo di familiarizzazione. In un contesto così ‘popolato’, innanzitutto, è necessario selezionare la priorità esclusiva verso gli animali, per evitare che volti e teste possano prendere il sopravvento sul punto di messa a fuoco. Bisogna poi familiarizzare un po’ sulla selezione del soggetto, soprattutto quando è seminascosto e viene perso per il passaggio di ostacoli nell’inquadratura.

Una volta trovate le impostazioni giuste, il sistema ha dimostrato di essere molto preciso e di ‘scovare’ il gufo anche seminascosto dietro un cespuglio.

Abbiamo notato poi che la risposta di un obiettivo a vocazione sportiva come il bianco Canon RF 70-200mm F2.8L IS USM è decisamente migliore rispetto al tuttofare Canon RF 24-105mm F4L IS USM, più lento e quindi meno capace nelle fasi di aggancio e inseguimento. L’accoppiata EOS 5R e RF 70-200mm F2.8L IS USM è davvero efficace, anche in termini di ergonomia. La fotocamera è più maneggevole delle reflex e offre un mirino veloce che non fa rimpiangere quello ottico, ma è soprattutto l’ottica a fare la differenza. Con un peso di soli 1.070 grammi risulta super maneggevole. Il vecchio Canon EF 70-200mm f/2.8L USM pesava ben 1.310 grammi ed era molto più ingombrante. Canon ha scelto di adottare per RF 70-200mm F2.8L IS USM un design a lunghezza variabile, al contrario del vecchio design a lunghezza esterna fissa. Per alcuni è un passo indietro (soprattutto perché, pur mantenendo la tropicalizzazione, parte del barilotto interno viene esposto agli agenti atmosferici), ma nell’uso è molto comodo, in quanto ‘a riposo’ e alla focale minima l’ottica ha ingombri davvero ridotti.

Vi proponiamo alcune delle serie di scatti riprese con i rapaci dei Falconieri del Re, un barbagianni, una poiana e uno splendido gufo.

Abbiamo potuto vedere dal vivo anche uno dei primi prototipi della nuova Canon EOS R3, mirrorless full frame sportiva, che vuole avvicinare il mondo delle senzaspecchio alle prestazioni dell’ammiraglia Canon EOS-1 D X Mark III. Purtroppo non ci è stato possibile nemmeno accenderla…

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *