Steam Deck, ecco la console portatile di Valve: caratteristiche e prezzi

Another ICT Guy

Steam Deck, ecco la console portatile di Valve: caratteristiche e prezzi

Valve ha annunciato Steam Deck, una console portatile in arrivo a dicembre a partire da un prezzo di 419 euro.  Le prenotazioni prendono il via oggi 16 luglio alle 19:00 ora italiana (una Steam Deck per cliente). La console portatile integra una APU AMD “Van Gogh”, caratterizzata da una CPU con 4 core / 8 thread basati su architettura Zen 2 (la stessa dei Ryzen 3000) con frequenza di 2,4 / 3,5 GHz e una GPU integrata AMD RDNA 2 con 8 Compute Unit (1 / 1,6 GHz), ossia 512 stream processor.

Queste caratteristiche garantiscono il pieno supporto a tecnologie quali ray tracing e ovviamente FidelityFX Super Resolution. Accanto alla APU troviamo 16 GB di memoria LPDDR5 (5500 MT/s).

La Steam Deck si presenta in tre versioni che si differenziano, oltre che per il bundle, soprattutto per la quantità e il tipo di storage a bordo: la versione base da 419 euro ha 64 GB di memoria eMMC, poi c’è una versione da 549 euro con un SSD NVMe da 256 GB e, infine, un terzo modello da 649 euro con un SSD NVMe da 512 GB. È inoltre possibile espandere in tutti e tre i casi lo spazio di archiviazione tramite una microSD ad alta velocità.

Al centro della console portatile troviamo un LCD touchscreen da 7 pollici con risoluzione di 1280 x 800 pixel (720p, 16:10, 400 nits, 60 Hz), mentre ai lati ci sono diverse opzioni di controllo. Ci sono due levette, ma anche due piccoli trackpad in stile Steam Controller sotto le levette, che potrebbero garantire maggiore precisione negli FPS.

La parte anteriore Steam Deck ha prevede pulsanti ABXY e un D-pad. La console ha inoltre un giroscopio a sei assi per controllare l’azione con il movimento, inoltre come la Switch ci sono due grilletti su ciascun lato, quattro pulsanti posteriori (due su ciascun lato) e microfoni incorporati. Presente la tecnologia aptica (vibrazione) per il feedback in base all’azione di gioco.

In termini di connettività, Steam Deck supporta il Wi-Fi ac dual-band (2×2 MIMO) e il Bluetooth 5.0, ma c’è anche un jack per le cuffie da 3,5 mm. La batteria da 40 wattora dovrebbe garantire dalle 2 alle 8 ore di gioco a seconda della complessità del titolo riprodotto. Valve, ad esempio, ha spiegato che è possibile giocare a Portal 2 per 4 ore, ma limitando il frame rate a 30 FPS è possibile giocare fino a 5-6 ore.

In termini di dimensioni e peso, le specifiche indicano 298 x 117 x 49 mm e 669 grammi, e c’è una porta USB C per alimentazione e la connettività esterna. La console portatile di Valve è collegabile a un monitor esterno o una TV “con i giusti cavi”. Separatamente viene venduta una dock con porte USB (1 porta USB-A 3.1, 2 porte USB-A 2.0), una DisplayPort 1.4, una HDMI 2.0 e una Ethernet.

Il sistema operativo? Non è Windows, ma SteamOS 3.0 (basato su Arch Linux) con KDE Plasma come ambiente grafico e Proton a garantire la possibilità di riprodurre i giochi Windows senza richiedere agli sviluppatori porting specifici. Ovviamente i giochi saranno scaricabili da Steam e la console permetterà di mettere in pausa e riprendere l’azione da dove la si è interrotta.

Trattandosi però di un PC Linux portatile, Valve assicura che potrete collegare un mouse, tastiera, monitor, installare altri store di giochi, software generici, navigare online e molto altro. Sarà inoltre possibile fare lo streaming di giochi sulla Steam Desk dal vostro PC usando Remote Play. Potrete anche installare Windows e trasformare la console, tramite xCloud o Xbox Game Pass, in una Xbox portatile praticamente.

Greg Coomer di Valve ha dichiarato al sito IGN che se Steam Deck avrà successo, l’azienda ha già delle idee per futuri modelli e offrirà i “mattoni di base” della console anche ad altri produttori. “La consideriamo una nuova categoria di dispositivi nel settore PC”, ha spiegato.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *