La NASA si prepara ad attivare il backup sul telescopio spaziale Hubble

Another ICT Guy

La NASA si prepara ad attivare il backup sul telescopio spaziale Hubble

Continuano i test per cercare di riportare all’operatività il telescopio spaziale Hubble. Dopo il guasto registrato il 13 Giugno, non è stato più possibile continuare la campagna osservativa anche se non sono segnalati problemi al comparto fotocamere.

nasa hubble

Gli ingegneri della NASA hanno iniziato a eseguire nel corso delle scorse settimane una serie di test e analisi per capire l’origine del problema (che è rimasto ignoto per molto tempo) fino a ricondurlo all’unità Science Instrument Command and Data Handling (SI C&DH). In questi giorni si cercherà di far tornare operativo questo strumento scientifico fondamentale per la comprensione dell’Universo.

Telescopio spaziale Hubble: ci si prepara ad attivare il backup

Il 2 Luglio la NASA ha comunicato di aver completato i preparativi per testare le procedure e cercare di attivare il backup di una parte dell’hardware di HST. Il 6 Luglio l’agenzia ha aggiunto di aver iniziato i test veri e propri per l’attivazione del backup mentre si indagava sulla causa del problema.

Nella giornata dell’8 Luglio sono stati completati con successo i test che consentiranno di passare all’hardware di backup presente all’interno del telescopio spaziale Hubble. Non c’è ancora una data certa su quando questo avverrà, ma è probabile che sarà la prossima settimana. Nel frattempo gli ingegneri continueranno con ulteriori test e con la stesura delle procedure operative.

nasa hubble

Allo stato attuale, pur avendo ricondotto il problema all’unità Science Instrument Command and Data Handling non è chiaro quale componente si sia guastato. Ricordiamo che con la fine delle missioni dello Space Shuttle non è stato più possibile eseguire operazioni di manutenzione (l’ultima è quella dell’Atlantis STS-125 del 2009).

Nel 2019 la fotocamera WFC3 aveva smesso di funzionare per un periodo e pochi mesi prima anche un giroscopio si era rotto. Attualmente nessuna navicella funzionante può essere impiegata per le riparazioni. Né Crew Dragon, né Starliner o Orion hanno questa possibilità. Ipoteticamente una versione di SpaceX Starship potrebbe effettuare riparazioni al telescopio spaziale, ma bisognerà attendere la fine del suo sviluppo per capire concretamente come sarà il progetto e se ci sarà questa possibilità.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *