Fino a 100 Euro di Bonus per cambiare il TV in vista dello switch-off nel decreto Giorgetti. Ecco i requisiti per ottenerlo

Another ICT Guy

Fino a 100 Euro di Bonus per cambiare il TV in vista dello switch-off nel decreto Giorgetti. Ecco i requisiti per ottenerlo

Il 2021 è l’anno in cui molti consumatori si troveranno a rottamare il proprio televisore. È infatti in corso il graduale abbandono della tecnologia DVB-T a favore della più recente DVB-T2. La causa non è da ricercarsi solo nell’avanzamento tecnologico, ma il passaggio al più recente standard è dato anche dall’esigenza di liberare la banda dei 700 MHz (le frequenze comprese tra i 694 e i 790 MHz), che diventerà parte dell’ossatura dei servizi di telefonia mobile 5G.

TV da rottamare per il passaggio al DVB-T2, ma c’è il nuovo Bonus TV fino a 100 Euro

Il passaggio al DVB T2 è iniziato nel 2020 e terminerà nel giugno 2022, quando lasceremo definitivamente l’attuale standard di trasmissione televisivo. Si tratta di un percorso a tappe e quella del 1° settembre 2021 è una delle più importanti, visto che porterà all’improvviso invecchiamento del televisore di molti italiani, quando continueranno le trasmissioni in DVB-T ma solo con il codec MPEG-4, abbandonando l’MPEG-2 utilizzato per la risoluzione standard SD.

La tappa finale dello switch-off è fissata nel periodo dal 21 al 30 giugno 2022, quando tutte le trasmissioni digitali terrestri nell’intero territorio nazionale saranno diffuse solo in standard DVB-T2. Secondo alcune stime meno della metà delle famiglie italiane è pronta a questo passaggio, mentre lo switch-off di settembre 2021 dovrebbe interessare una percentuale molto inferiore. Per conoscere se il proprio televisore supporta i nuovi standard è possibile sintonizzarsi sul canale 100 (canale di test Rai) o sul canale 200 (canale di test Mediaset): se sullo schermo appare la scritta Test HEVC Main10 significa che il proprio televisore sarà in grado di ricevere il nuovo segnale TV, in caso contrario il televisore dovrà essere sostituito.

Il MISE, Ministero dello Sviluppo Economico, aveva già emesso un bonus per l’acquisto di TV e decoder di nuova generazione, pari a 50 €, riservato però solo alle famiglie con ISEE fino a 20 mila euro Il bonus da 50 Euro resta in vigore ed è cumulabile.

Bonus TV fino a 100 Euro per tutti: come richiederlo

Il ministro Giorgetti ha firmato un nuovo decreto in cui viene istituito un nuovo bonus fino a 100 Euro, questa volta per tutti, senza vincoli di reddito. Sarà emesso nella forma di uno sconto del 20%, fino a un massimo di 100 Euro per acquisti oltre i 1.000 Euro. Per accedere al bonus è sufficiente soddisfare tre requisiti:

1) Essere residenti in Italia;
2) Essere in regola con i pagamenti del canone Rai;
3) Rottamare un vecchio televisore, che deve essere stato acquistato prima del dicembre 2018 e non compatibile con i nuovi standard di trasmissione.

Il bonus va inteso a famiglia e sarà possibile richiedere un solo bonus per nucleo familiare.

La rottamazione del vecchio TV deve avvenire con una procedura certificata e ci sono due strade. La più semplice è il ritiro da parte del rivenditore al momento dell’acquisto. È possibile anche smaltire il proprio apparecchio in modo autonomo, ma sarà necessario farlo presso una discarica autorizzata, facendosi rilasciare un modulo controfirmato, da consegnare assieme al documento di identità al rivenditore al momento dell’acquisto del nuovo TV.

Per il Bonus TV da 100 Euro è stato stanziato un fondo da circa 250 milioni, che quindi potrà coprire le esigenze di circa 2,5 milioni di famiglie. Il bonus sarà disponibile fino al 31 dicembre 2022, salvo esaurimento fondi.

Se sei alla ricerca di un nuovo televisore, leggi il nostro articolo su 4 valide alternative della gamma 2020: “Nuova TV per Europei e Switch-off? 4 proposte 2020 ancora molto valide

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.