Trump contro Bitcoin: “una truffa che minaccia il dollaro”

Another ICT Guy

Trump contro Bitcoin: “una truffa che minaccia il dollaro”

Donald Trump, imprenditore miliardario nonché ex presidente degli Stati Uniti, ha detto la sua sul chiacchierato mondo delle criptovalute e, nello specifico, del Bitcoin. Trump, finito da mesi in una sorta di dimenticatoio, ha rilasciato una breve intervista a Fox Business
dove dichiara esplicitamente di non essere un fan delle valute digitali e del Bitcoin, ma un grande sostenitore e difensore del dollaro.

Bitcoin, sembra solo una truffa. Non mi piace perché è un’altra valuta in competizione con il dollaro. Voglio che il dollaro sia la valuta del mondo, è quello che ho sempre detto”.

Già nel 2019 Trump aveva dichiarato di non ammirare il Bitcoin, che a causa dell’alta volatilità del prezzo non può essere considerata una moneta. In sostanza, secondo il Tycoon il Bitcoin starebbe compromettendo e togliendo importanza al dollaro.

Zune

“La valuta di questo mondo dovrebbe essere il dollaro. E non penso che dovremmo avere tutti i Bitcoin del mondo là fuori. Penso che dovrebbero essere regolati a livello molto alto.”

Nonostante le opinioni di Trump, il governo degli Stati Uniti finora non ha fatto molti sforzi per cercare di regolamentare le criptovalute all’interno del sistema finanziario statunitense. Il nuovo presidente della Securities and Exchange Commission Gary Gensler ha dichiarato che i legislatori dovrebbero presto iniziare ad adottare maggiori controlli per regolamentare e tracciare gli scambi di criptovalute al fine di proteggere i mercati e il pubblico dalla manipolazione.

tutto ciò avviene dopo che El Salvador ha presentato un disegno di legge che accoglierebbe il Bitcoin come valuta a corso legale.
per la prima volta al mondo. La moneta digitale più potente e celebre al mondo è attualmente in fase di calo, dopo il massimo storico di 64.000$ raggiunto ad aprile nel momento in cui scriviamo viene venduta a circa 33.000$. Nonostante ciò, Bitcoin è ancora in crescita del 23% circa rispetto all’inizio dell’anno.

Bitcoin: esperti a confronto

Il mondo e l’andamento delle criptovalute non è sicuramente semplice da comprendere, tanto che anche gli esperti hanno pensieri contrastanti a riguardo.

Secondo Justin Urquhart-Stewart, co-fondatore di Seven Investment Management, Bitcoin rappresenta una potenziale minaccia per le altre valute. La colpa è di persone come Elon Musk che “si comportano in modo stupido” facendo credere al pubblico generale che la criptovaluta sia qualcosa di credibile.

“Bitcoin è pericoloso perché sta cercando di creare un livello di credibilità verso un valore inaffidabile e del tutto infondato. Molto spesso, gli scommettitori non esperti sono attratti nel momento sbagliato da qualcosa su cui pensano di poter guadagnare velocemente. Per loro, non importa cosa sia, che si tratti di Bitcoin o GameStop o AMC, è qualcosa su cui puoi scommettere sopra. Ciò che abbiamo ora è una giovane generazione di scommettitori che non ha alcuna conoscenza della pianificazione e dello sviluppo finanziario“, ha detto alla BBC.

Contrariamente è intervenuto Neil Wilson, capo analista di mercato per Markets.com. Secondo lui il Bitcoin non è una valuta perché manca di requisiti fondamentali per definirsi tale:

  • Un’unità di conto
  • Fornire una buona riserva di valore
  • Essere un mezzo di pagamento

Wilson non è assolutamente d’accordo con le dichiarazioni di Trump. Infatti secondo lui il Bitcoin non rappresenta una minaccia per il dollaro, ma lo può essere al massimo per l’oro.

Ai governi non piace che altre persone creino denaro: da un po’ di tempo sembrano tollerare le criptovalute, ma alla fine riusciranno a stabilire le proprie valute digitali e spremeranno Bitcoin ai margini”, conclude Wilson.

Seguici sul nostro
canale Instagram,
tante novità in arrivo!

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *