Google, nuove funzioni privacy con aggiornamento Android 12

Another ICT Guy

Google, nuove funzioni privacy con aggiornamento Android 12

Nuove funzioni privacy in arrivo con l’aggiornamento del sistema operativo Android 12. Le ha annunciate Google alla Conferenza degli sviluppatori. Ci sarà un pannello di controllo in cui gli utenti vedranno quando le app accedono alla posizione della loro videocamera, microfono o dispositivo. E anche una funzione di “cancellazione rapida” degli ultimi 15 minuti di cronologia ricerche con un solo tocco dal menu dell’account Google. E ci sarà un pulsante che avviserà ogni volta che una password potrebbe essere stata compromessa. “Non vendiamo le vostre informazioni personali a nessuno, ne’ usiamo informazioni sensibili per gli annunci”, spiega la società.

L’annuncio delle nuove funzioni privacy di Google, arriva a poche settimane dalla novità sempre in termini di privacy adottata da Apple per mettere in chiaro agli utenti il tracciamento delle app di terze parti. “Continueremo il nostro lavoro per rendere ogni giorno più sicuro con nuovi controlli, sicurezza avanzata e tecnologie per la tutela della privacy – spiega Jen Fitzpatrick, vicepresidente senior di Google Maps – Le informazioni non sono private se non sono protette. Con tecnologie basate sull’intelligenza artificiale i nostri prodotti sono protetti per impostazione predefinita: ogni giorno blocchiamo 100 milioni di tentativi di phishing e 15 miliardi di messaggi di spam in Gmail e crittografiamo 4 miliardi di foto. Inoltre, la Navigazione sicura su Chrome e sulla maggior parte degli altri browser aiuta a proteggere il resto di Internet, proteggendo automaticamente più di 4 miliardi di dispositivi”. Tra le altre novità di Google in chiave privacy, una cartella protetta da un codice per le foto che si vuole tenere separate e che non appariranno negli album; e un avviso nella cronologia dei luoghi visitati su Maps che ricorderà che si può disattivare la propria posizione.

Alla conferenza degli Sviluppatori che si tiene fino al 20 maggio, Google ha anche annunciato che ci sono tre miliardi di dispositivi Android attivi in tutto il mondonel mondo. E che il sistema operativo cambierà interfaccia, rinnovandosi.

Il colosso di Mountain View ha chiaramento mostrato che spinge sull’Intelligenza Artificiale, anche con applicazioni dal punto di vista medico (nella mammografia e nei problemi della pelle). Sta lavorando su un sistema di apprendimento dei linguaggio che si chiama LaMDA (Language Model for Dialogue Applications) e che grazie al machine learning consentirà di interloquire con l’assistente vocale e con il sistema di ricerca nel modo più colloquiale possibile, con più sfumature, esattamente come se stessimo parlando con una persona reale. Google prepara anche un potenziamento del suo ‘core business’, il motore di ricerca, grazie all’AI. Sarà velocizzato da una tecnolgia che si chiama Mum (Multitask Unified Model) e che comprenderà meglio le domande più complesse degli utenti consentendo di velocizzare le ricerche. Mum viene addestrato in 75 lingue diverse ed è multimodale, quindi comprende le informazioni attraverso testo e immagini e si estenderà anche potrà estendersi più modalità come video e audio”
   

https://www.carlomauri.net

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *