GeForce RTX 2080 Ti? Può essere moddata per supportare 22 GB di memoria GDDR6!

Another ICT Guy

GeForce RTX 2080 Ti? Può essere moddata per supportare 22 GB di memoria GDDR6!

Dopo aver dotato prima la GeForce RTX 2070 e poi la RTX 3070 del doppio della memoria grafica, il modder e youtuber russo VIK-on ha deciso di imbarcarsi in un nuovo progetto: creare una RTX 2080 Ti con 22 GB di memoria di GDDR6. L’appassionato ha acquistato una RTX 2080 Ti “rotta”, danneggiata fisicamente e non in grado di superare il processo di avvio.

La scheda in questione aveva già girato tre laboratori dove, anziché riparare il danno, l’avevano peggiorato: tra componenti mancanti e altri problemi, la scheda sembrava persa per sempre. VIK-on è riuscito a ridarle nuova vita. Dopo aver risaldato la GPU e tutti i chip di memoria, è riuscito persino a ripristinare le tracce interrotte sul PCB.

Dopodiché avrebbe voluto procedere con la rimozione dei chip da 8 Gbit originari con soluzioni da 16 Gbit, ma non è stato possibile farlo a causa dello shortage dei componenti. Così, lo youtuber si è limitato alle verifiche di rito per capire se la scheda potesse davvero supportare 22 GB, ed è riuscito a provare che la scheda può davvero funzionare con il doppio di memoria tramite una mod. Tale mod (detta “strap mod” e in grado di ingannare il BIOS della GPU facendogli credere che vi sia più memoria installata), senza chip a supporto, non permette molto più che l’avvio, in quanto si verificano artefatti che non consentono un uso accettabile e stabile della scheda.

Insomma, anche se non si tratta di una modifica completa, quanto realizzato da VIK-on dimostra che la modifica è possibile e magari in futuro, quando non ci sarà questo shortage di componenti, sarà concretizzata. D’altronde non bisogna dimenticare che la GPU TU102 è installata su schede come la Quadro RTX 8000 con 48 GB di memoria, quindi 22 GB sono certamente nelle sue corde.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *