FIA Gran Turismo, un campionato per le auto elettriche ad alte prestazioni

Another ICT Guy

FIA Gran Turismo, un campionato per le auto elettriche ad alte prestazioni

La FIA (Federazione Internazionale dell’Automobile) ha
annunciato una nuova categoria di corse automobilistiche dedicate alle Gran Turismo (GT) elettriche. L’obiettivo di questo nuovo campionato è quello di
alimentare lo sviluppo di batterie, tecnologie di ricarica e altre soluzioni
da parte dei produttori di auto per poi vederle confluire sui veicoli stradali ad alte prestazioni.

“Le vetture costruite in base a questa serie di regolamenti tecnici gareggeranno su circuiti permanenti e stabiliranno nuovi standard per i veicoli elettrici negli sport motoristici in termini di prestazioni e autonomia”, afferma la FIA nella sua nota stampa. Le prestazioni di queste GT elettriche saranno simili a quelle dell’attuale generazione di vetture GT3, “ma supereranno le controparti alimentate con un motore a combustione in aree come l’accelerazione e il passo in qualifica”.

La nuova classe, assicura la FIA, si basa sul coinvolgimento diretto dei produttori e vuole garantire “il giusto equilibrio” tra i costi e l’espressione della creatività e lo sviluppo di tecnologie all’avanguardia. Potranno partecipare specialisti nella costruzione di veicoli elettrici senza precedente esperienza sportiva nei motori a combustione, sia ai produttori già impegnati nella classe GT3, che saranno in grado di usare l’architettura e alcuni elementi di design delle loro auto esistenti e convertirli all’energia elettrica.

Il peso minimo delle vetture varierà da 1490 a 1530 kg, con una potenza massima di 430 kW. “La soglia di peso più alta della classe GT3 limiterà l’uso di materiali costosi”, ritiene la FIA. Un elemento senz’altro interessante è che la nuova classe sarà la prima nel mondo degli sport motoristici elettrici “a non fare affidamento su batterie standardizzate“. Grazie a una partnership con Saft, una sussidiaria di Total, i produttori potranno realizzare layout di batteria su misura basati su celle fornite da Saft.

Le celle di queste batterie sono state progettate per consentire una rigenerazione di picco di 700 kW e una ricarica rapida di 700 kW che consentirà loro di ripristinarne in pochi minuti il 60% di carica durante un pit stop a metà gara. Tutti i produttori avranno la libertà di scegliere la propria configurazione del propulsore, composta da due o quattro motori elettrici, con configurazioni a due e quattro ruote motrici consentite. Ulteriori informazioni saranno annunciate in futuro.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *