I nuovi strumenti di LinkedIn per freelancer e PMI

Another ICT Guy

I nuovi strumenti di LinkedIn per freelancer e PMI

LinkedIn, il social network nato per facilitare le relazioni di business, si aggiorna con nuove funzioni pensate per aiutare PMI, freelance a trovare nuove opportunità di business: Modalità Creatore, Storia di Copertina e Pagina dei Servizi. Si tratta di funzioni pensate per mettere ulteriormente in risalto le proprie competenze e, nel caso delle aziende, a pubblicizzare meglio i propri servizi.

Le nuove funzioni di LinkedIn

Chi utilizza professionalmente LinkedIn sa bene quanto sia importante l’immagine di copertina. Si tratta di uno degli aspetti più importanti del profilo, come ben specificato dalle linee guida del social, e per renderla ancora più efficace è stata introdotta la Storia di Copertina, che permette di inserire un breve video al posto dell’immagine statica. Un video di presentazione, che partirà in automatico (in muto) quando si visita un profilo e che consentirà a tutti di raccontare brevemente chi sono e cosa fanno. Può sembrare un’aggiunta di poco conto ma secondo una ricerca condotta da LinkedIn stessa, il 75% dei responsabili HR ritiene infatti che un curriculum standard non sia sufficiente per valutare le competenze trasversali di un candidato, e quasi l’80% ritiene che il video sia diventato uno strumento importante quando si tratta di valutare i candidati. 

LinkedIn_CreatorediContenuti

la Modalità Creatore, invece, sembra pensata per gli influencer, anche se parlare di influencer su questa piattaforma non è propriamente corretto. Al di là delle definizioni, però, è innegabile che ci siano persone che hanno un grande seguito su LinkedIn e questa nuova modalità è pensata proprio per valorizzare i contenuti pubblicati sul social e ampliare ulteriormente l’audience. Attivandola, si potranno inserire gli hashtag relativi ai temi che si trattano sulla piattaforma, e le sezioni Attività e in Primo Piano saranno posizionate nella parte superiore del profilo, così da dargli maggiore visibilità. 

Un altro piccolo ritocco è relativo al tasto per la Call to Action, che non sarà più Connettiti, ma Segui. 

La novità più interessante è però la Pagina dei Servizi, tramite la quale freelance e titolari di PMI potranno aggiungere una pagina nella quale sono elencati i servizi offerti, una funzione di cui effettivamente si sentiva la mancanza. L’introduzione della Pagina dei servizi è solo il primo passo di un percorso: in futuro, infatti, i clienti potranno aggiungere valutazioni e recensioni delle aziende. 

Siamo entusiasti di offrire ai nostri iscritti nuovi modi per mettere ancora meglio in risalto le proprie capacità, competenze e servizi, oltre a migliorare le interazioni con la nostra comunità professionale in crescita“- commenta Marcello Albergoni, Country Manager di LinkedIn Italia – “L’attuale pandemia ha dato inizio ad una nuova era per il lavoro in ambito virtuale, ed è diventato sempre più importante che le persone e le aziende siano connesse digitalmente. Con queste nuove funzionalità intravediamo un’enorme opportunità per i liberi professionisti e le piccole imprese di estendere la propria base di contatti e clienti in tutto il mondo. Mostrare i servizi offerti e rendere le competenze più visibili su LinkedIn è fondamentale per raggiungere questi obiettivi”.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *