Zero Labs e Officine Ruggenti: come trasformare in auto elettriche le auto del passato

Another ICT Guy

Zero Labs e Officine Ruggenti: come trasformare in auto elettriche le auto del passato

L’aspetto esteriore delle auto elettriche è migliorato tantissimo nel corso degli anni. Tesla ha iniziato a fare un ottimo lavoro a partire dalla Model S nel 2008, mentre alcune auto elettriche di oggi sono esteticamente decisamente gradevoli, si pensi ad esempio a Porsche Taycan e ad Audi e-tron GT. Ma se si è appassionati di auto del passato come si fa a passare all’elettrico senza rinunciare alle forme delle auto degli anni ’70 o ’80?

Zero Labs

Zero Labs e Officie Ruggenti trasformano le auto del passato: ecco come

Ci sono alcune aziende specializzate proprio in questo: trasformare le auto del passato in moderni veicoli a trazione elettrica. Sia negli Stati Uniti che in Italia. Zero Labs è un’azienda che sta per iniziare la sua attività e sta facendo molto parlare di sé oltreoceano. Ha sede in California e ritira le vecchie auto, rimuove i matriali non necessari e pericolosi e, infine, installa la propria piattaforma elettrica. Che un automobilista statunitense abbia un pick-up vintage o una classica muscle car, Zero Labs è in grado di dotare il veicolo di trazione completamente elettrica.

Zero Labs

Zero Labs fa affidamento a una piattaforma elettrica proprietaria che, secondo l’azienda, richiede 30 giorni per l’installazione e fornisce 380 chilometri di autonomia con una singola carica. Il servizio di Zero Labs è al lancio proprio quest’anno e l’azienda fa sapere che “dopo oltre 5 anni di ingegnerizzazione e prove, siamo ora orgogliosi di offrire piattaforme elettriche progettate per trasformare quattro formati di veicoli a benzina e diesel, che comprendono numerose marche, modelli e formati”.

Vale la pena sottolineare che non tutte le auto possono ricevere il trattamento EV di Zero Labs. Secondo il sito web dell’azienda, i quattro tipi di veicoli idonei per la trasformazione includono 4×4 classici del 1947-1975, muscle car classiche prodotte prima del 1975, coupé classiche a 2 porte prodotte tra il 1948 e il 1975 e, infine, camioncini classici prodotti tra il 1947 e il 1975.

Zero Labs

Le auto elettriche di Zero Labs si possono ricaricare anche con una tradizionale presa da 240 volt, e l’azienda fornirà un cavo idoneo subito dopo aver effettuato il trattamento. I dettagli sui prezzi non sono ancora disponibili, ma le prime auto convertite alla trazione elettrica con la piattaforma di Zero Labs saranno disponibili nel 2021.

Prima è arrivata Officine Ruggenti

In Italia, c’è qualcuno che realizza lavori molto simili. Si tratta di Officine Ruggenti, e lo fa da qualche anno. Famosa soprattutto per i suoi atelier a Milano, Officine Ruggenti restaura, personalizza e trasforma in elettrica qualunque auto del passato. Sono vetture prodotte in piccola serie dalla siciliana Officine Amarcord che, per la parte elettrica, montano tecnologia firmata Newtron Engineering.

Officine Ruggenti

La trasformazione della propria auto del passato in auto elettrica a livello burocratico richiede solamente un semplice aggiornamento della carta di circolazione e non comporta il cambio di targa. Gli automobilisti possono includere nella trasformazione anche l’integrazione delle dotazioni di bordo, con sistemi di infotainment moderni e persino hot-spot Wi-Fi per navigare su Internet.

Per i suoi atelier, Officine Ruggenti ha trasformato alcuni modelli di Fiat 500 iconici nel passato come la Fiat 500 Jolly, meglio conosciuta come “Spiaggina”. Il motore a trazione elettrica di questi veicoli mantiene le stesse prestazioni originali della vettura dell’epoca e velocità massima 95 Km\h; mentre l’autonomia si attesta sui 120 chilometri con una singola carica, che avviene in circa 3 ore.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *