OneDrive per Windows finalmente a 64-bit: i vantaggi per gli utenti

Another ICT Guy

OneDrive per Windows finalmente a 64-bit: i vantaggi per gli utenti

Microsoft ha rilasciato una nuova anteprima pubblica del client OneDrive per Windows, disponibile per la prima volta anche in versione a 64-bit. Il client serve per la sincronizzazione semplice dei file fra il computer e il servizio di cloud storage, è incluso nativamente su Windows 10 ma può essere installato e utilizzato anche su versioni di Windows meno recenti.

Il vantaggio principale di OneDrive per Windows a 64-bit, rispetto al client attuale a 32-bit, è nella possibilità di utilizzare più memoria di sistema. Questo porta, secondo le parole della stessa Microsoft, a una migliore gestione “dei file più grandi, se presenti tanti file”. Di seguito le parole esatte di Microsoft nel blog Tech Community ufficiale:

“La versione a 64-bit è la scelta giusta se prevedi di utilizzare file di grandi dimensioni e se hai molti file. Per installarla devi avere un computer che esegue una versione a 64-bit di Windows. I computer che eseguono versioni a 64-bit di Windows generalmente dispongono di più risorse, come potenza di elaborazione e memoria. Inoltre, le applicazioni a 64 bit possono accedere a più memoria rispetto alle applicazioni a 32 bit (fino a 18,4 milioni di petabyte)”.

Il client a 64-bit di OneDrive per Windows si integra con Esplora file, proprio come la variante standard attuale a 32-bit, ed è progettato per offrire la sensazione di usare una cartella salvata localmente. Tutti coloro che dispongono di un processore x64 ed eseguono un sistema operativo a 64-bit possono installare la nuova versione di OneDrive a 64-bit (ma consigliamo di aspettare la release finale per non incappare in bug non ancora corretti), mentre invece gli utenti di dispositivi ARM64 dovranno continuare a utilizzare l’attuale client a 32-bit.

Microsoft sta ancora lavorando sull’emulazione x64 per i dispositivi ARM64, ed è attualmente in fase di test nel canale Dev. E’ possibile scaricare in anteprima la versione a 64 bit del client di sincronizzazione di OneDrive per Windows a questo indirizzo, ma per l’installazione sarà necessario cancellare la release attualmente in uso. Secondo Petri, OneDrive per Windows a 64-bit verrà reso generalmente disponibile al pubblico entro la fine del mese di aprile.

Seguici sul nostro
canale Instagram,
tante novità in arrivo!

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *