Vodafone eSIM in Italia: quanto costerà? Ecco il prezzo e tutti i nuovi dettagli

Another ICT Guy

Vodafone eSIM in Italia: quanto costerà? Ecco il prezzo e tutti i nuovi dettagli

Le eSIM, ossia le SIM virtuali, di Vodafone non sono ancora state ufficializzate ma se ne sta parlando davvero tanto. Effettivamente la loro distribuzione sembra essere davvero questione di giorni visto che qualche giorno fa avevamo già osservato l’arrivo in molti rivenditori proprio dei cartoncini riguardanti appunto i codici QR utili per poi installare la eSIM e quindi utilizzarla. Ecco però che proprio nelle ultime ore si sono scoperte delle novità riguardanti queste eSIM e parliamo intanto del prezzo di vendita ma anche di altri dettagli.

Vodafone: ecco quanto costeranno le eSIM

In questo caso Vodafone Italia aveva riferito più volte della volontà di utilizzare in futuro questo tipo di SIM e oltretutto lo stesso operatore ha introdotto qualche anno fa ormai la possibilità di usare una eSIM con l’Apple Watch, anche se in quel caso il discorso era un po’ diverso per la possibilità di replicare il proprio numero e dunque il proprio bundle sul Watch di Apple. Nei prossimi giorni, probabilmente, tutto questo sarà possibile anche sullo smartphone e nello specifico sarà possibile usare la eSIM proprio come SIM virtuale principale o secondaria al posto di quella fisica.

Come funziona una eSIM?
Sostanzialmente una SIM virtuale è una SIM programmabile che permette di agganciare un gestore senza dover inserire appunto la SIM fisicamente all’interno dello slot. In questo caso per attivarla e renderla operativa basta inquadrare un QR Code che integra alcuni dati tecnici della SIM, necessari al telefono per autorizzarla. Stessa cosa accadrà anche con le eSIM di Vodafone, ecco il motivo della comparsa dei talloncini di cartone ai rivenditori che incorporano appunto il QRCode della eSIM per l’attivazione.

Il costo delle eSIM di Vodafone non è ufficiale ma sembra che l’operatore abbia deciso di venderle agli utenti ad 1€ e questo sia per i numeri nuovi che per la conversione da SIM fisica a quella virtuale. Oltretutto per gli utenti di Vodafone sarà possibile dissociare e poi riassociare una eSIM quante volte si vorrà. Quindi in maniera illimitata sarà possibile trasferire la eSIM da uno smartphone all’altro senza limitazioni che invece altri operatori pongono. Ad esempio TIM lo permette, ossia consente il cambio della eSIM da smartphone quante volte si vuole, mentre WindTre per il momento richiede un pagamento ogni volta che la eSIM viene spostata. In questo caso per tutti c’è la necessità di scansionare il QRCode permettendo appunto l’attivazione della eSIM. Quindi il QRCode che verrà rilasciato con la eSIM non dovrà essere buttato ma potrà e dovrà essere riutilizzato in caso di cambio smartphone.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *