Le self-driving car Waymo e la pioggia del Florida

Waymo porta alcune delle sue vetture a guida autonoma in Florida, così da migliorare la gestione delle condizioni meteo più complicate.

Le vetture a guida autonoma dovranno garantire la piena affidabilità in ogni condizione meteo, non solo quando in cielo splende il sole e la visibilità è ottima. Sono in questo modo sarà possibile parlare di veicoli davvero intelligenti e sicuri. Lo sa bene Waymo, che ha scelto di portare alcune delle sue unità in Florida, giusto in tempo per l’inizio della stagione delle piogge, la Hurricane Season.

Un numero non meglio precisato di Chrysler Pacifica e di Jaguar I-Pace trasformate in self-driving car dalla divisione di Alphabet circolerà sull’asfalto bagnato nelle città di Naples e Miami. A bordo sarà sempre presente un conducente, con le mani sul volante per tutto il tempo: l’obiettivo è quello di raccogliere informazioni per valutare l’efficacia degli algoritmi IA in dotazione alle auto quando i sensori si trovano a dover fare i conti con precipitazioni, pozzanghere e con il sempre pericoloso aquaplaning.

Altre vetture autonome di Waymo viaggeranno sulle autostrade che uniscono Orlando, Tampa, Fort Myers e Miami. Lo scopo dell’iniziativa non cambia: continuare nel processo di perfezionamento del sistema che un giorno non troppo lontano (si spera) sarà in grado di portare i passeggeri dal punto A al punto B in modo sicuro, rapido e intelligente.

Lo scorso anno la divisione di Alphabet ha avviato un programma di trasporto aperto al pubblico a Phoenix (Arizona). C’è però ancora qualche limitazione, necessaria affinché la tecnologia possa continuare a evolvere senza esporre gli utenti ad alcun rischio.

Nei mesi scorsi l’azienda, nata come una sorta di spin-off di Google, ha inoltre siglato una partnership con Renault e Nissan così da poter portare le proprie self-driving car anche sulle strade di Francia e Giappone. Waymo non è ad ogni modo l’unica realtà impegnata su questo fronte: un po’ tutti gli automaker hanno messo in campo progetti simili, così come i giganti del mondo hi-tech, Apple compresa.

Fonte: https://www.punto-informatico.it

https://www.carlomauri.net

Lascia un commento

Your email address will not be published.
*
*

Share via
Copy link
Powered by Social Snap