Lo speaker di Bose con Alexa e Assistente Google

L’altoparlante Bose Portable Home Speaker offre la compatibilità sia all’intelligenza artificiale di Alexa sia a quella dell’Assistente Google.

Già oggi la scelta è vasta per chi desidera acquistare uno smart speaker ovvero un altoparlante in grado non solo di connettersi a Internet e di riprodurre la musica in modalità cablata o wireless, ma anche di interpretare i comandi vocali e di eseguire azioni di conseguenza. Il modello Bose Portable Home Speaker annunciato oggi dal produttore statunitense ha però una caratteristica che potrebbe elevarlo sopra la concorrenza.

Dando uno sguardo alla scheda tecnica balza all’occhio la certificazione IPX4 che ne garantisce la resistenza al contatto con schizzi d’acqua e con la pioggia (non all’immersione). Il design mostra inoltre nella parte superiore una vera e proprio maniglia per il trasporto, così da poterlo spostare con facilità tra le stanze della casa o in ambienti esterni.

Il corpo è realizzato in alluminio anodizzato, studiato per erogare un suono a 360 gradi. Il peso si attesta a poco più di 1 Kg, mentre l’autonomia dichiarata arriva a 12 ore con una singola ricarica della batteria interna da effettuare tramite porta USB-C. Sopra sono posizionati i pulsanti fisici per accensione/spegnimento, attivazione/disattivazione microfoni, attivazione IA, Bluetooth, regolazione volume e messa in pausa/ripresa della riproduzione.

La peculiarità è però un’altra e va ricercata nella sua doppia natura di smart speaker: offre il supporto sia all’assistente virtuale Alexa di Amazon sia al competitor Assistente Google di bigG. In questo modo chi lo acquista può decidere a quale delle due intelligenze artificiali affidarsi, anche sulla base della tecnologia già integrata nell’abitazione. Non mancano ovviamente i moduli WiFi e Bluetooth, così come la compatibilità con il sistema AirPlay 2 di Apple. Insomma, un altoparlante senza dubbio versatile.

Il debutto sul mercato del dispositivo è fissato per il 19 settembre, al prezzo di 349 dollari. Non sarà dunque il più economico degli smart speaker in circolazione, ma la spesa promette di essere ripagata dalla qualità del comparto audio, dal design curato e dalla caratteristica appena descritta. Due le colorazioni tra cui scegliere: Triple Black e Luxe Silver, come si può vedere nella galleria di immagini qui sopra.

Aggiornamento (23/08/2019, 10.45): riceviamo e pubblichiamo informazioni in merito al debutto in Italia del dispositivo. Sarà in vendita nel nostro paese a partire dal 3 ottobre, al prezzo di 369,95 euro, con la fase di pre-ordine che prenderà il via il 19 settembre

Fonte: https://www.punto-informatico.it

https://www.carlomauri.net

Le self-driving car Waymo e la pioggia del Florida

Waymo porta alcune delle sue vetture a guida autonoma in Florida, così da migliorare la gestione delle condizioni meteo più complicate.

Le vetture a guida autonoma dovranno garantire la piena affidabilità in ogni condizione meteo, non solo quando in cielo splende il sole e la visibilità è ottima. Sono in questo modo sarà possibile parlare di veicoli davvero intelligenti e sicuri. Lo sa bene Waymo, che ha scelto di portare alcune delle sue unità in Florida, giusto in tempo per l’inizio della stagione delle piogge, la Hurricane Season.

Un numero non meglio precisato di Chrysler Pacifica e di Jaguar I-Pace trasformate in self-driving car dalla divisione di Alphabet circolerà sull’asfalto bagnato nelle città di Naples e Miami. A bordo sarà sempre presente un conducente, con le mani sul volante per tutto il tempo: l’obiettivo è quello di raccogliere informazioni per valutare l’efficacia degli algoritmi IA in dotazione alle auto quando i sensori si trovano a dover fare i conti con precipitazioni, pozzanghere e con il sempre pericoloso aquaplaning.

Altre vetture autonome di Waymo viaggeranno sulle autostrade che uniscono Orlando, Tampa, Fort Myers e Miami. Lo scopo dell’iniziativa non cambia: continuare nel processo di perfezionamento del sistema che un giorno non troppo lontano (si spera) sarà in grado di portare i passeggeri dal punto A al punto B in modo sicuro, rapido e intelligente.

Lo scorso anno la divisione di Alphabet ha avviato un programma di trasporto aperto al pubblico a Phoenix (Arizona). C’è però ancora qualche limitazione, necessaria affinché la tecnologia possa continuare a evolvere senza esporre gli utenti ad alcun rischio.

Nei mesi scorsi l’azienda, nata come una sorta di spin-off di Google, ha inoltre siglato una partnership con Renault e Nissan così da poter portare le proprie self-driving car anche sulle strade di Francia e Giappone. Waymo non è ad ogni modo l’unica realtà impegnata su questo fronte: un po’ tutti gli automaker hanno messo in campo progetti simili, così come i giganti del mondo hi-tech, Apple compresa.

Fonte: https://www.punto-informatico.it

https://www.carlomauri.net

YubiKey 5Ci, la Security Key per USB-C e Lightning

La Security Key di Yubico con doppio connettore Lightning e USB-C fa il suo debutto ufficiale sul mercato: YubiKey 5Ci è in vendita a 70 dollari.

A nnunciata inizialmente nei mesi scorsi, oggi YubiKey 5Ci fa il suo debutto ufficiale sul mercato. Si tratta della Security Key per l’autenticazione a due fattori compatibile con i dispositivi dotati di porte USB-C e Lightning.

YubiKey 5Ci per USB-C e Lightning

Il dispositivo, così come gli altri già presenti nel catalogo del produttore, è compatibile con applicazioni e servizi come 1Password, Bitwarden, Idaptive, LastPass per la gestione delle credenziali di accesso a siti e piattaforme. Supporto garantito anche per il browser Brave su iOS. Yubico sottolinea inoltre la continua collaborazione con gli sviluppatori attraverso il Developer Program al fine di ampliare ulteriormente l’elenco. Da precisare che nel comunicato giunto in redazione è riportato come la chiave al momento non funzioni con lo slot USB-C del tablet iPad Pro di terza generazione.

La nuova Security Key è già in vendita sulle pagine del sito ufficiale al prezzo di 70 dollari. Così  Jerrod Chong, Chief Solutions Officer dell’azienda, commenta l’annuncio odierno.

YubiKey 5Ci colma una lacuna critica nell’ecosistema mobile legato all’autenticazione. Si tratta della prima Security Key per iOS sul mercato a offrire un sistema solido e semplice attraverso la connessione Lightning, fornendo al tempo stesso un’esperienza unificata su altri dispositivi mobile, desktop e laptop.

Fonte: https://www.punto-informatico.it

https://www.carlomauri.net